www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Tibetan Terrier

Tibetan Terrier

Origine e storia

Trattasi di una razza antichissima, della quale si è certi dell’esistenza da oltre 2000 anni.

La leggenda racconta che lo sviluppo della razza avvenne nella Valle Perduta, valle tibetana vicina alla città di Lhasa, che acquisì questo nome in quanto venne isolata da un violento terremoto che ne blocco’ tutte le vie di accesso.

Il tibetan era il fedele compagno dei monaci tibetani, dai quali veniva esclusivamente regalato ai visitatori come simbolo di "buon auspicio" per il viaggio di ritorno. Per questo fu soprannominato “The Holy Dog” – “il portafortuna vivente”.

Fu un cane estremamente amato e rispettato dal popolo tibetano, che lo considerava parte integrante della famiglia.

La razza si sviluppo’ in Europa per merito della D.ssa Agnes Greig, medico inglese, che durante un viaggio in India ricevette in dono da una paziente tibetana, una femmina di nome Bunti.

Incantata dalla razza, contatto’ il segretario del Kennel Klub Indiano che l’aiuto’ nell’iscrizione di questo cane sotto la categoria Lhasa-Terrier, come venivano chiamati i Lhasa-Apso all’epoca. Ben presto si pote’ constatare che si trattava di due razze diverse, così la D.ssa Greig compro’ un maschio e provo’ ad incrociarlo con Bunti. Insieme a Mr. Medley pote’ valutare dopo la nascita dei cuccioli, che si trattava di razza pura, così nel 1920 il Kennel Klub Indiano riconobbe la razza, denominandola “Tibetan Terrier”, probabilmente in quanto la taglia di questi cani era molto simile alle taglie dei Terrier.
La D.ssa Greig diede inizio quindi all'allevamento del Tibetan Terrier in Inghilterra sotto l'affisso "Lamleh".

Ben presto una seconda linea di sangue nacque in Inghilterra. I cani Lunville, affisso di proprieta’ di John e Constance Downey, persone conosciute della cinofilia inglese dell’epoca. Il loro primo cane fu un trovatello, successivamente riconosciuto tibetan terrier, di nome Trojan Kynos. Successivamente acquistarono una femmina oro figlia di padre Lamleh e di madre sconosciuta, che insieme a Trojan Kynos, diede inizio alla linea Lunville. I cani Lunville ebbero un grande successo sui ring inglesi, grazie anche alla maggiore cura che i Signori Downey mettevano nella toelettatura e presentazione dei propri cani.

Nel 1956 Mrs. Alice Murphy importo’ il primo Tibetan Terrier Lamleh (affisso di Mrs. Greig) in Virginia, direttamente dall’Inghilterra. Mrs. Murphy allevo’ con l’affisso Kalai fino alla sua morte, nel 1976.

Grazie ad Alice Murphy il tibetan ebbe un ampio sviluppo anche in America. A lei si deve pure la nascita del famoso Tibetan Terrier Club of America.

Standard

Aspetto Generale: Robusto, di taglia media a pelo lungo, generalmente costruito nel quadrato. Espressione risoluta.

Caratteristiche: Vivace, buono. Compagno leale dai comportamenti accattivanti.

Temperamento: Estroverso, vigile, intelligente e coraggioso; nè aggressivo, nè combattivo. Poco affettuoso verso gli estranei.

Testa e cranio: cranio di lunghezza media, ne' largo ne' grossolano, si stringe leggermente dall'orecchio all'occhio; non è a cupola nè assolutamente piatto fra le orecchie. Arcate zigomatiche ricurve, ma non troppo sviluppate nè sporgenti. Stop ben marcato davanti agli occhi ma non esagerato. Muso forte, con mascella inferiore ben sviluppata. La lunghezza dall'occhio alla punta del tartufo è pari alla lunghezza dall'occhio all'occipite. Tartufo nero. Testa ben guarnita di lungo pelo che ricade in avanti sugli occhi. La mascella inferiore porta una piccola barba.

Occhi: Grandi, rotondi, nè sporgenti nè infossati, ben distanziati; color marrone scuro. Palpebre frangiate.

Bocca: Mascelle robuste con dentatura completa, regolare, perfetta, chiusa a forbice o forbice rovesciata. Incisivi allineati su una linea leggermente curva e uniformemente spaziati.

Arti Anteriori: Guarniti di pelo abbondante. Spalle ben posizionate; arti diritti e paralleli; pasturali leggermente obliqui.

Tronco: Muscoloso, compatto e poderoso. La lunghezza dalla punta della spalla all'attaccatura della coda è pari all'altezza al garrese. Costole ben arcuate. Dorso orizzontale sul costato, reni corte, leggermente arcuate; groppa orizzontale.

Arti posteriori: Guarniti di pelo abbondante. Grasselle ben flesse, garretti discesi.

Piedi: grandi, rotondi, ben guarniti di pelo fra le dita e i cuscinetti plantari. Piedi ben appoggiati sulle piante, non arcuati.

Coda: di lunghezza media, attaccata piuttosto alta e portata allegramente arricciata sopra il dorso. Ben frangiata. Nodo vicino alla punta abbastanza frequente e ammesso.

Andatura: Fluida; buona estensione anteriore e forte propulsione posteriore. Al passo o al trotto le zampe posteriori non devono cadere nè all'interno nè all'esterno di quelle anteriori.

Mantello: Doppio. Sottopelo fine e lanoso. Pelo di copertura abbondante, fine, ma nè serico nè lanoso; lungo, liscio o ondulato, mai arricciato.

Colore: Bianco, dorato, panna, grigio, fumo, nero; pluricolore e tricolore; in realtà sono ammessi tutti i colori, esclusi il cioccolata e il fegato.

Taglia: altezza al garrese: maschi cm. 35,6-40,6 (14-16 pollici) femmine un po' più piccole.

Difetti: Ogni deviazione dallo standard è da considerarsi un difetto che va penalizzato secondo la gravità.

Nota: I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale, ben discesi nello scroto.

Caratteristiche

Nonostante il nome, non si tratta di un terrier, ma di un perfetto cane da compagnia, che, anche grazie alla taglia, si adatta perfettamente alla vita in appartamento. Il tibetan è compagno ideale di chi ha tempo da dedicargli; infatti prerogativa comune di questa razza è il bisogno di sentirsi partecipi della vita della famiglia.

Si dice che il tibetan sia per 1/3 cane, 1/3 gatto ed 1/3 persona. Credo che questa sia la migliore descrizione che si possa dare: possiede infatti la devozione e lealta' unica dei cani, l'agilita' e la malizia del gatto ed è senz'altro dotato di un'intelligenza umana.

E' un cane che vive serenamente insieme ad altri cani, della sua o di altre razze, ed è difficilmente "attaccabrighe", pur essendo un cane dotato di una notevole personalita' e quindi poco disposto ad essere sottomesso. Sicuramente con le persone estranee tende ad essere schivo e distaccato, ma mai aggressivo. Accogliera' quindi i visitatori con il suo particolare abbaio, a segnalare una presenza sconosciuta, ma non appena avra' modo di rendersi conto che si tratta di amici, si tranquillizzera' immediatamente. E' infatti un ottimo cane sentinella, sempre allerta e pronto ad avvisare per ogni presenza sospetta!

Possiede anche una notevole agilita', che lo rende un ottimo cane per accompagnare chi ama le escursioni in montagna, ma che ne fa anche un grande cane da agility.

tibetan terrier

Testo e foto inviata da: Qanda Lhi's Tibetan Terrier



A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 19 Aug 2018 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali