www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Piccolo Cane Leone

o “Petit Chien Lion”


Paese d’origine: Francia

Classificazione F.C.I.:
Gruppo 9 – cani da compagnia

Cenni storici ed origini della razza:
fa parte dei Bichon e deve il suo nome alla sua particolare toelettatura del mantello che gli conferisce il tipico aspetto leonino. La classificazione della Federazione Internazionale ha attribuito le origini di questo cane alla Francia, ma non deve essere esclusa la possibilità che in passato esso possa essere vissuto anche in Spagna, dato che è ritratto insieme alla duchessa D’Alba in un celebre dipinto di Goya. Sin dal ‘Cinquecento molte testimonianze ne rilevano la presenza nell’aria mediterranea spagnola e francese. Una ipotesi afferma che la razza potrebbe discendere da alcuni incroci tra le seguenti razze: il “Bolognese”, il “Maltese” e il “Bichon à poil frisé”. Oggi la razza non può contare un gran numero di esemplari, ma è presente, oltre che in Francia e nell’Europa centrale, anche in Gran Bretagna, in Svezia e in Finlandia. Poco conosciuta in Italia.

Aspetto generale della razza:
cane di piccola taglia. La sua toelettatura simile a quella classica del Barbone, alla “leoncino”, e la coda, che termina ugualmente con un fiocco gli conferiscono l’aspetto di un piccolo leone. Cane di buona costruzione, con struttura molto ben proporzionata e di giusti rapporti.

Carattere e cure: è un cane molto intelligente, affettuoso, vivace, riassume tutte le qualità del cane da compagnia. Sereno, casalingo e poco rumoroso. È un compagno che ama molto il gioco, pur essendo poco invadente. È una razza che si adatta perfettamente a vivere in appartamento come in campagna. Ama molto stare all’aria aperta e fare delle belle passeggiate.

Standard:

Altezza:
da 20 a 35 cm al garrese.

Peso: da 2 a 4 kg.

Tronco: corto e ben proporzionato.

Testa e muso: corta, cranio abbastanza largo.

Tartufo: nero, costituisce il prolungamento della canna nasale.

Denti: completi nel numero e nello sviluppo.

Collo: di giusta lunghezza e di giusto volume.

Occhi:
rotondi, grandi e intelligenti, scuri.

Orecchie: pendenti, lunghe e ben guarnite di frange.

Arti: diritti e sottili. Piedi piccoli e rotondi.

Andatura: ritmica e disinvolta.

Muscolatura: di buono sviluppo.

Coda: di lunghezza media, tosata lasciando all’estremità un bel pennacchio di peli lunghi.

Pelle: ben aderente al corpo in ogni sua parte.

Pelo: abbastanza lungo ed ondulato, ma non riccio.

Colori ammessi: tutti i colori sono ammessi, sia unicolore che a macchie. I colori più ricercati sono il bianco, il nero e il limone.

Difetti più ricorrenti:
testa troppo lunga, cranio non abbastanza largo, depigmentazione o colore diverso dal nero per il tartufo, occhi piccoli e a mandorla, occhi chiari o sporgenti, orecchie con frange poco folte, tronco troppo lungo, tronco slegato o mal saldato, monorchidismo, criptorchidismo, piedi piatti, pelo troppo corto, misure fuori standard.

 Scheda di Federico Vinattieri


A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 25 Feb 2018 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali