www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

MAGYAR AGAR

Magyar agar o “Levriero Ungherese”

Paese d’origine: Ungheria

Classificazione F.C.I.: Gruppo 10 - levrieri

Cenni storici ed origini della razza:
i progenitori di questa razza arrivarono in Europa con i primi Magiari, intorno al IX secolo. Questi cani rimasero per lungo tempo allo stato primitivo, fino a che, nell’Ottocento sarebbero stati incrociati con il “Greyhound”, il velocissimo levriero inglese. Razza poco diffusa, anche perché molti preferiscono il “Greyhound” ad esso.

Aspetto generale della razza:
cane di media taglia. Classificato morfologicamente come tipo Graioide. Cane molto slanciato, ma forte. Né troppo massiccio né fragile. Cane di conformazione più lunga che quadrata. La sua muscolatura è ben sviluppata. Ha una buona ossatura. Molto simile, esteticamente parlando, al suo “cugino” inglese: il “Greyhound”.

Carattere e cure:
nonostante il suo aspetto possa indurre a credere che questa razza sia molto fragile, al contrario è molto robusta. È tutt’altro che delicato. Resistente ad ogni sbalzo di temperatura e cambiamento climatico. Cane che sa unire la sua grande eleganza alla rusticità. Si può benissimo tenere in casa. È una razza pulitissima. Si rivela anche un discreto cane da guardia, attitudine rara per i levrieri.

Standard:

Altezza: maschi tra i 65 ed i 70 cm al garrese
            femmine un po’ meno dei maschi.

Tronco: slanciato e con muscolatura asciutta.

Testa e muso: la testa ha la forma di un triangolo allungato. Cranio relativamente largo. Muso potente, non troppo appuntito.

Tartufo: di colore scuro.

Denti: dentatura completa e corretta.

Collo: robusto, lungo, ben proporzionato e muscoloso.

Orecchie: sono attaccate alte, non troppo fini e semi-ricadenti a forma di “V”, oppure portate come nel “Greyhound”: non devono restare sempre dritte.

Occhi: sono preferibilmente bruni, di media grandezza, non prominenti.

Arti: sono diritti e dotati di buona ossatura.

Spalla: con giusta inclinazione.

Andatura: molto rapida e scattante.

Muscolatura: di eccellente sviluppo.

Coda: non troppo fine, discesa fino al garretto, con punta leggermente ricurva, mai portata al di sopra dell’orizzontale.

Pelle: ben aderente al corpo in ogni sua parte.

Pelo: raso, non troppo fine, folto in inverno.

Colori ammessi: sono ammessi tutti i colori possibili, uniti, macchiati o tigrati.

Difetti più ricorrenti: mancanza di premolari, mascella deviata, prognatismo, enognatismo, carattere pauroso, pelo corto, pelo ondulato, monorchidismo, criptorchidismo, misure fuori standard, muscolatura insufficiente, occhio chiaro, depigmentazione del tartufo, angolazioni eccessive o insufficienti, coda troppo corta o portata male, collo corto, testa atipica, orecchie portate male, dorso insellato, movimento scorretto, atipicità.


By Federico Vinattieri..
 


A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 29 Nov 2020 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali
Promuoviti con i coupon