www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

FLAT COATED RETRIEVER

flat coated retriever
Scheda e foto inviata da: wastelands.it

Caratteristiche generali
Probabile discendente del terranova e del setter irlandese, forse anche del curly coated retriever e del Labrador, non si sa realmente da quali incroci sia derivato. Robusto ed eccellente nuotatore come tutti i retriever, è un cane da caccia attento che ha un buon riporto, e viene diffusamente impiegato dagli inglesi per la caccia in palude. Un addestramento intensivo perfeziona facilmente le qualità innate di questo cane che diventa triste se non può sfogare il suo istinto di cacciatore. Molto affezionato al suo maestro, non si allontana mai troppo da lui. Colori: nero, marrone (fegato o cioccolato).

Alimentazione
Il tipo di cibo da somministrare si può dividere in due categorie: mangimi secchi o il tradizionale pasto casalingo. Quest’ultimo non si intende il pasto con gli avanzi di cucina, ma un pasto contenente carne (bianca o rossa), verdure, cereali, pane secco, pasta o riso. La carne può essere sostituita, una o due volte la settimana, con del pesce, delle uova o del formaggio magro, e da una buona quota di grassi (condire con olio di oliva). Questa è una dieta da seguire scrupolosamente sotto controllo veterinario. Mangimi secchi: esistono diversi tipi di mangimi, l’ importante è scegliere un ottimo mangime senza guardare la quantità o il prezzo.

Tipi di mangime
Puppy o Puppy Large Breed: mangime da somministrare dai 2 ai 24 mesi di età.
Premium: ad alto contenuto proteico per cani che svolgono un’ intensa attività fisica (lavoro)
Regular: per cani che svolgono un’ attività fisica media
Light: a basso contenuto proteico ed indicati per il cane sedentario o in soprappeso. Non vanno mai somministrati prima dei 24 mesi di età per evitare carenze nello sviluppo
Senior: da somministrare dopo il 7° anno di età Numero dei pasti giornalieri: dai 2 ai 4 mesi 4 pasti/die dai 4 ai 6 mesi 3 pasti/die dopo i 6 mesi 2 pasti/die per tutta la vita del cane (mai 1 pasto al giorno, questo per evitare la torsione dell’apparato digerente nei cani di grossa taglia).
L’ importante è non mescolare mai i due tipi di alimentazione. Si consiglia di non cambiare il tipo di alimentazione per il resto della vita del cane, soprattutto se tale si è rivelata valida, per evitare stress all’ apparato digerente.

Cura del pelo
Essendo un cane dal pelo lungo, necessita di frequenti spazzolate. La maturità del pelo è raggiunta intorno ai 2 anni di età. Non và mai tosato, neanche d’ estate, in quanto il suo folto sottopelo lo protegge dal caldo, oltre che dal freddo. Se il Flat necessita di un bagno usare uno shampoo neutro. Non usare balsamo. Per aiutarlo a mantenere un mantello folto ed a prova di acqua, è bene tenere il cane fuori a dormire, ma in un luogo riparato.

Mantenimento fisico
Il Flat necessita di esercizio fisico, in quanto è un cane energico e nato per lavorare (caccia). Una lunga passeggiata ed una corsa in un prato è un vero toccasana giornaliero, a cui il nostro amico non deve mai rinunciare. Ambiente ideale E’ un cane che si adatta a vivere sia in casa che in giardino, in quanto il suo folto pelo impermeabile gli consente una straordinaria resistenza al freddo, e con una cuccia ben isolata da terra gli può consentire di dormire all’ aperto anche in pieno inverno. Se invece si intende farlo dormire in casa, meglio acquistare una “ciotola” in materiale plastico (facilmente lavabile) di dimensioni adeguate con un cuscino. L’ importante è evitare gli sbalzi di temperatura, quindi a metà inverno non si può decidere di farlo dormire in casa e viceversa. Un cucciolo di poche settimane non può dormire al freddo e per un certo periodo si dovrà tenerlo in casa o in un luogo riscaldato. Esercizio fisico per lo sviluppo Il Flat è un cane ad accrescimento rapido, ed il suo sviluppo è delicato, quindi è consigliabile che non compia sforzi. Il cucciolo deve giocare ma senza stancarsi troppo e dopo il gioco necessita di un lungo riposo. Fino a 6 mesi il cucciolo non deve assolutamente salire e scendere le scale, né saltare; meglio portarlo in braccio per garantirgli uno sviluppo corretto. L’ addestramento può già iniziare verso i 4 mesi con l’ educazione di base impostata sul gioco e senza compiere sforzi (no a corse sfrenate nei prati, salti di palizzate, giochi troppo violenti con altri cani). Dopo l’apprendimento di questa si potrà proseguire con un addestramento avanzato e successivamente dedicarsi ai riporti prima a terra e successivamente in acqua.

Locci Gabriele e Massone Marta St. John’s Wastelands


A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 22 May 2019 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali
Disponibili Cuccioli di grande Bovaro Svizzero