www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Tennessee Walking Horse

Tennessee Walker

Tennessee Walking Horse o Tennessee Walker

Origine e storia:
La razza discende dal trottatore americano (del Tennessee, appunto) pezzato Black Allan nato nel 1886 dallo stallone Allendorf (trottatore) e dalla giumenta Maggie Marshall (di razza Morgan), ritirato dalle corse a causa delle sua andature difettose. Questo stallone trasmetteva il suo passo particolare a tutti i suoi discendenti, che i contadini della regione apprezzavano: la robustezza, le andature vive e comodissime, l’attitudine al tiro leggero lo rendevano l’ideale per i lavori che la terra richiedeva (si parlava infatti di Southern Plantation Walking Horse o di Tennessee Pacer).
La richiesta fece sì che si fondò una vera e propria razza, basata appunto sullo stallone Black Allan e uno dei suoi figli, Roan Allan. In pochi anni il Tennesse Walking Horse si poteva trovare in tutto il Missouri e il Kentucky.
I discendenti vennero in seguito incrociati con cavalli di razza sella Americana (specialmente Narragansett Pacer, trottatore americano, Canadian Pacer e Morgan) e con purosangue inglesi.
Il risultato è un tipo di cavallo poco elegante, ma sobrio e resistente.Nel 1935 venne fondata la Tennessee Walker Horse breeder's association a Lewisburg e con lei lo stud book della razza.
Nel 1947, la razza, sempre più popolare e pregiata, è riconosciuta ufficialmente dal ministero dell’agricoltura americano.
Il tennessee walker eccelle tuttora nell’equitazione di tutti i giorni (sella e tiro leggero) e soprattutto nello spettacolo. Le sue andature particolarmente rilevate lo destinano agli show. È proprio per quest’ultima attività che purtroppo, nei nostri giorni, il Tennessee non è più allevato secondo le sue qualità di comodità e resistenza, ma piuttosto vengono scelti i soggetti che tendono a tenere la coda alta (al vento), che hanno un’elevazione notevole delle gambe (a questo scopo, l’unghia dello zoccolo viene lasciata lunga, per favorire un elevazione ancora maggiore, oppure viene utilizzata una speciale e discutibile ferratura, più pesante ed ingombrante rispetto ai normali ferri) e che riescono a tenere i nervi saldi anche in presenza di una folla che applaude.
Resta malgrado tutto un cavallo molto resistente e di buon carattere.

Caratteristiche morfologiche

Altezza: Varia da 1.50 a 1.60 al garrese

Mantello: Di tutti I colori (anche il pezzato), ma si trova più spesso nei colori baio e morello

Ossatura : Buona e reststente

Testa: Grande, con profilo rettilineo. Le sue piccole orecchie sono appuntite e lo sguardo è dolce. Le narici sono sempre ben aperte.

Incollatura: Ben conformata, muscolosa, lunga, robusta ed incurvata.

Petto: Largo e profondo

Garrese: In rilievo

Spalle: Forti ed oblique

Dorso: Corto e forte

Groppa: Potente e ben inclinata

Coda: Attaccata alta, portata fieramente al vento

Crini: Abbondanti

Gambe: Fini ma solide. Gli appiombi sono spesso cattivi

Andature: Essendo rilevate, fabbisognano di un assetto particolare, diverso quindi da quello che si adotta nella monta classica.

Le tre andature particolari del Tennessee sono:

  • Running walk: il passo veloce a 4 tempi, che può tenere anche per 10 km consecutivi. È un’andatura mezzo rasa e mezzo saltata, molto curiosa poiché gli anteriori si alzano molto e sono tesi. I posteriori si posano invece da 15 a 38 centimetri davanti all’impronta lasciata dagli anteriori.
  • Flat foot walk: Simile al running walk, ma con meno elevazione. Gli zoccoli si posano nella seguente successione: Anteriore sinistro, posteriore destro, anteriore destro, posteriore sinistro.
  • Rocking chair canter: Letteralmente significa : « piccolo galoppo in poltrona ». È un’andatura dolce, ritmata, molto comoda per il cavaliere (al quale sembra di stare, come dice il termine, « in poltrona »).

 

Temperamento e discipline
Il Tennessee Walking Horse è un cavallo molto gentile, intelligente, aglile, vivo ma docile e piacevole. Non manca mai di vivacità e di energia quando queste fabbisognano, ma sa restare anche piuttosto tranquillo anche in situazioni difficili. È dunque di facile gestione, anche perché è sobrio, robusto e rustico.
Non essendo un cavallo nevrile, è molto usato negli spettacoli (soprattutto di monta americana) e, per quanto riguarda il tiro leggero, nelle presentazioni e nei concorsi di eleganza.

A cura di Diana Camenzind

Foto di  www.cohuttastables.com


Notizia stampata il 22 Sep 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali