www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Cavallo da sella italiano


Si ringrazia la Sig.ra Diana, per aver inviato la scheda del cavallo da sella italiano
si ringrazia la Sig.ra Licia per aver inviato la fotografia del suo Pacos
Origine e storia


Nel Medioevo, gli allevamenti situati nel Napoletano, nel Veneto, nella Toscana, nel Lazio, nei dintorni di Ferrara e di Mantova.si distinguevano grazie all’allevamento di una razza polivalente, adatta perciò alla guerra, al trasporto e ai lavori agricoli.
I soggetti erano pero’ abbastanza diversi gli uni dagli altri (non vi era eterogeneità nella razza).
In seguitò si pensò di aggiungere alle razze autoctone (soprattutto all’Anglo-Arabo Sardo, del quale era apprezzata l’affidabilità) sangue di Purosangue Inglese, che consentì di aumentare la taglia e le doti atletiche dei nuovi nati, garantendo inoltre un’aspetto nobile e robusto.
Fortunatamente lo Stato istituì il “libro genealogico del cavallo da sella italiano“, per cercare di controllare e quindi ottimizzare l’allevamento italiano. Il libro risulta diviso in tre sezioni fondamentali, comprendenti i seguenti soggetti:
Purosangue Anglo-Arabo e Purosangue Arabo
Anglo-Arabo Sardo
Cavallo da Sella Italiano
Un cavallo può ritenersi di razza « italiano da sella » (e quindi rientrare nella terza parte del libro genealogico) se nasce dall’incrocio di stalloni di razza Purosangue Inglese, Purosangue Arabo, Purosangue Anglo-Arabo Anglo-Arabo Sardo oppure da altri Sella Italiano, che non discendano da cavalli da tiro (fino alla terza generazione almeno).
Un cavallo da Sella Italiano, può inoltre appartenere a una della due categorie che lo contraddistinguono :
cavalli con sangue di Purosangue Inglese, in quantità superiore al 75%
cavalli con sangue di Purosangue Inglese, in quantità inferiore al 75%


Caratteristiche morfologiche


Essendo una razza abbastanza recente, bisogna tenere conto che non esiste ancora una gran omogeneità tra i vari soggetti, ma in linea di massima:

Altezza al garrese: da 156 a 170 cm.
Mantello: principalmente è baio, morello e sauro, ma si possono trovare soggetti di qualsiasi altra colorazione. L’unico mantello escluso è quello pezzato.
Corpo: elegante, ben proporzionato ma robusto
Testa: elegante e ben proporzionata
Collo: generalmente lungo e ben costruito
Dorso: resistente
Gambe: fini, sottili e lunghe
Andature: morbide, ma vivaci

Temperamento e discipline


Il temperamento è quello di un cavallo vivace, nevrile, volenteroso e affidabile (dote derivata dai cavalli autoctoni).
È un cavallo attualmente allevato per lo sport, e deriva dai migliori riproduttori di diverse linee europee, di alta levatura internazionale.
Grazie alla sua velocità e alla sua sensibilità, il cavallo da Sella Italiano risulta un ottimo elemento se impengato in diverse competizioni sportive, quali il salto ostacoli, il dressage, il completo e l’endurance.


Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali