www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali
cura e salute
cura e salute
comportamento
comportamento
appuntamenti
appuntamenti
news
news

300 gatti salvati dall’OIPA e dall’Aeronautica Militare a Gallarate

I volontari della sezione OIPA di Varese e il suo responsabile hanno avuto molto lavoro negli ultimi mesi, passati a catturare, accudire e sterilizzare ben 300 gatti randagi sul territorio di Gallarate (VA), li hanno aiutati i soldati dell’Aeronautica Militare Italiana di base in città, che ha momentaneamente messo a disposizione dei gatti un‘area inutilizzata all’interno della caserma e ha donato vecchie cassettine vuote per farne dei ricoveri.
Due gli eventi improvvisi che stanno impegnando la sezione OIPA locale:

  • l’imminente abbattimento dell’ex area Cantoni, enorme spazio industriale abbandonato che offre rifugio, tra adulti e cuccioli, a quasi un centinaio di gatti (il comune sollecita uno sfratto per dare il via ai lavori di edificazione di un plesso scolastico di grandi proporzioni);
  • l’improvviso ricovero in casa di riposo della maestra Calderara storica e indimenticata gattara che gestiva una ventina di colonie feline per un totale di 200 gatti circa.

La situazione sarebbe potuta sfuggire di mano a molti con risultati catastrofici con il rischio di avere centinaia di gatti affamati per la città e un altro centinaio di felini che avrebbero rischiato di essere sepolti vivi e schiacciati dalle macerie durante i lavori nella ex fabbrica, come era accaduto nel 2005 proprio a Gallarate durante un’altra demolizione.
Gli ingredienti di questa vittoria animalista sono dati da abili e delicate trattative con il Comune, considerando la Legge Regionale 16/06, che tutela le colonie feline, la Legge 189/2004, contro il maltrattamento, e la disponibilità dell’Aeronautica Militare. In contemporanea, i volontari OIPA impegnati nella cattura e trasferimento dei gatti dalla ex fabbrica in caserma hanno affrontato anche l’emergenza dei 200 gatti della maestra a riposo, rimasti senza sostentamento, istituendo una colonia sicura: igienici vassoi con ciotole per acqua, cibo umido e secco riempite e mantenute pulite da volontarie con turni rigorosi e puntuali, cure veterinarie e sterilizzazioni pianificate con attenzione e l’affissione di cartelli in zona che avvisano che le colonie feline sono protette dalla legge e sono sorvegliate e accudite dalla protezione animali.
“Siamo molto soddisfatti del lavoro della nostra sezione di Varese - dichiara Massimo Comparotto, presidente di OIPA Italia - che è riuscita a portare a compimento un’impresa apparentemente impossibile e a far fronte a un’emergenza di randagismo felino senza eguali in tutta la zona. Siamo naturalmente grati all’Aeronautica Militare Italiana e sono certo che l’amministrazione comunale continuerà a dialogare con noi per concordare i tempi di trasferimento di tutti i gatti di questa grande colonia”.
Questa laboriosa operazione ha anche dimostrato come i cittadini abbiano apprezzato questo intervento e in molti si siano avvicinati al protezionismo e al rispetto degli animali, in attesa che a Gallarate si istituisca un Ufficio Diritti degli Animali, con relativo regolamento comunale di tutela.

OIPA Italia onlus

Notizia stampata il 12 Apr 2024 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali