www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali
cura e salute
cura e salute
comportamento
comportamento
appuntamenti
appuntamenti
viaggiare
viaggiare
news
news

Come prendersi cura di un cane: suggerimenti ed errori da non fare

santevet-prendersi-cura-cane

Quando si adotta un cane, è fondamentale prendersene cura al meglio. Il nostro peloso ha necessità e bisogni, richiede cure e attenzioni. Soprattutto con il primo cane, potremmo essere indecisi su cosa fare, quale cibo comprare, se fare o meno l’assicurazione prendendo in considerazione pacchetti come quelli di https://www.santevet.it/assicurazione-cane.

Ecco perché vogliamo dare dei suggerimenti a riguardo, tra consigli da seguire ed errori da non commettere.

L’alimentazione del cane

Occuparsi di un cane vuol dire anche e soprattutto pensare alla sua alimentazione. Così come noi umani “siamo quello che mangiamo”, anche i cani hanno bisogno di assumere determinati nutrienti e non possono esagerare con snack prelibati.

Per esempio, generalmente si sconsiglia di dare il nostro cibo – gli avanzi – al peloso. Ogni cane, infatti, dovrebbe seguire un’alimentazione bilanciata e completa: per ricevere tutti i suggerimenti giusti, bisogna rivolgersi al proprio Medico Veterinario.

Abbiamo due strade da percorrere in questo senso: alimentazione casalinga o alimentazione industriale. Tutti i cibi vanno somministrati avendo cura di seguire le razioni giornaliere.

È anche importante non modificare l’alimentazione in modo improvviso, così da evitare di causare dei disturbi all’apparato digerente. Qualora fosse necessario cambiare cibo, dovremmo seguire il percorso in modo graduale.

Il cane dovrebbe anche poter mangiare in un posto tranquillo, senza stress. Se ci sono altri cani in casa, è bene non scatenare gelosie e dare a ciascuno una decina di minuti per terminare il proprio pasto.

Per quanto riguarda l’acqua, invece, il cane deve sempre avere accesso a una ciotola di acqua fresca e pulita, in particolar modo dopo aver finito di mangiare le sue crocchette.

L’igiene del cane

Un ulteriore aspetto importante da non sottovalutare è la sua igiene, che dipende anche dal pelo del cane stesso. Per esempio, i cani con pelo lungo necessitano decisamente di cure e attenzioni molto frequenti: in primavera e in autunno, al cambio della muta, bisogna rivolgersi a un toelettatore esperto.

Va data anche la massima attenzione alla cura delle unghie: solitamente è il Medico Veterinario che si occupa di tagliarle, o anche il toelettatore. Per le orecchie, invece, è bene andare nello studio veterinario in caso di cerume maleodorante.

Può capitare di notare un’eccessiva lacrimazione degli occhi del cane: in tal caso, basta pulire la zona sfruttando delle garze con acqua o un prodotto apposito per cani. Infine, per i denti, in caso di placca o tartaro, il Medico Veterinario saprà consigliare il trattamento più opportuno.

Come giocare con il cane e quanto è importante l’esercizio fisico

Una parte importante della vita del nostro cagnolino è il gioco, che non è solo un modo per farlo divertire, ma anche per educarlo e soprattutto per permettergli di sviluppare un legame sano con noi.

I cani sono molto socievoli, e detestano la solitudine, così come la noia. Hanno bisogno di essere stimolati nel modo giusto, e di rafforzare proprio la socializzazione. È dunque indispensabile comprare i giochi giusti, anche da lasciare a sua disposizione quando non c’è nessuno in casa.

Per quanto riguarda l’esercizio fisico, invece, i bisogni del cane possono cambiare in base alla taglia, alla razza e all’età. Trovare il tempo di giocare con loro, di fare lunghe passeggiate, è il modo migliore per prendersene cura.

In ogni caso, i giochi da fare con il cane sono molteplici, e il riporto è un grande classico. Il cane, però, dovrebbe avere abbastanza spazio per muoversi e correre; pertanto, farlo in casa non è sempre facile.

Anche giocare a nascondino, o magari nascondere la sua ricompensa, stimola il nostro amico a quattro zampe: non solo instaura un legame sano con noi, ma è anche felice e divertito.

Perché fare l’assicurazione al cane?

Prendersi cura di un cane non è facile, è vero: per questo motivo, non possiamo non suggerire di valutare di stipulare un’assicurazione. Il motivo è semplice: è stata pensata proprio con lo scopo di sostenere i padroni nelle spese veterinarie.

Se il cane appartiene a una razza specifica, poi, è assolutamente consigliato propendere per l’assicurazione, dal momento in cui ci sono dei problemi di salute che possono sorgere, legati proprio alla razza.

In ogni caso, è una scelta che ci fa sentire molto più tranquilli, perché, in caso di necessità, le spese mediche saranno coperte, e potremo davvero permettere al cane di stare bene, offrendogli le migliori cure possibili. Senza preoccuparsi delle spese.

 


Notizia stampata il 25 Jun 2024 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali