www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Ti ricorderò per sempre

Maggie

Te ne sei andata così..all’improvviso, in una terribile domenica di giugno, avevi appena compiuto 9 mesi e stavi diventando sempre più bella, più brava, più dolce…con quegli occhioni che cercavano conforto e quel musino così dolce, dal primo momento in cui ti ho vista non ho resistito..mi sono innamorata..eri tutta piccola e indifesa in quella cuccetta nel pavese..ti ho presa in braccio e ti ho tenuta minuscola tra le mie mani per tutto il viaggio..dal primo ingresso in casa mi hai cambiata completamente..perchè amavi la vita, le corse instancabili nei prati, le prime nuotate, gli odori che riuscivi a fiutare solo tu col quel tartufino sempre umido, il tuo muso felice e i tuoi occhi sempre vivaci e sereni..forse troppo ingenui però.. .. in così poco tempo avevi già imparato a comunicare con le persone che amavi..ti eri affezionata a tutti in casa.. e poi i tuoi sbadigli esagerati e le tue stiracchiate quando eri stanca, il modo inimitabile che usavi per catturare l’attenzione..le espressioni più bizzarre che abbia mai visto in un cane..le nanne sul letto appiccicata alle mie gambe..e quando io non ti consideravo mi portavi i tuoi giochi e se ancora non ti dedicavo attenzione mi abbaiavi come solo tu sapevi fare, quasi parlavi..borbottavi qualcosa che solo chi ti apprezzava sapeva capire..eri agitata, sempre in fermento..a volte ti ho dovuta sgridare (quante scarpe nuove mi hai rovinato…) ma mi rendevi davvero felice..mi ricorderò sempre della gioia che riuscivi a darmi quando tornavo a casa..non scodinzolavi soltanto, il tuo ancheggiare era una cosa unica, inimitabile..e se vedevi che avevo in mano qualche sacchetto ti arrampicavi con le tue zampette ruvide cercando di tirarmi giù..”cosa c’è per la meggy?!” a sentire questa frase impazzivi..sapevi che c’era qualcosa in serbo per te..una pallina, un nuovo gioco, un ossicino da sgranocchiare, i biscottini!!!e poi di corsa al parco per le nostre passeggiate, con tutti i tuoi amici di Villa Olmo.. non abbiamo mai saltato una giornata neanche in pieno inverno..

 

Non mi perdonerò mai di non averti insegnato a fidarti delle persone anche se sconosciute…perché avevi tanta paura dei bambini e delle persone che ti volevano accarezzare? Perché meggy?? Hai dovuto pagare per questo, lo sai? E non è giusto..non lo meritavi assolutamente..e invece in un attimo ti sei sfilata da quel collare e in preda al panico ti sei buttata in mezzo alla strada..sotto casa..sotto quella ruota..su quell’asfalto caldo..sola…senza guardare negli occhi nessuno..senza sentire una parola di conforto…solamente una frenata brusca..forse non hai sentito nemmeno quella perché ti sei addormentata subito, solo che stavolta non hai sbadigliato come solevi fare (io non voglio pensare che tu abbia potuto soffrire anche solo per un istante…dimmi che è così!).

 

Non ti ho vista, per fortuna, ero a casa, una delle poche volte che ti ha portato fuori papà..suona il citofono..io non ti vedevo, eppure eri tra le braccia di papà, mi diceva che ti avrebbe portata dal veterinario perché eri stata investita, ma non c’eri già più..ti eri già volatilizzata…da quel momento io non vivo più come prima..non mi sono più resa conto di nulla..ho perso la voce per quanto ho pianto per te!!!

 

Papà ti ha vista…ha vissuto questa tragedia in prima persona…e per te io l’ho odiato, l’ho accusato di non essere in grado di portare fuori un cane..per te piccola pulce ho perso la testa..non ho parole per spiegare il vuoto che si è creato intorno a me, a noi…a tutti quelli che ti volevano bene…

 

In particolare a me e Alberto..che ti abbiamo seguita sempre e cercavamo il meglio per te…

 

 

 

…per soli 9 mesi passati troppo in fretta..per una vita che meritavi di vivere in pieno..per quei momenti unici che hai saputo farci vivere..ci hai dato tutto, tutto l’amore e la gioia possibile, sempre esagerata..ci hai fatto ridere, arrabbiare e piangere..è stata un lampo la tua vita..ma non te ne sei andata, sei qui con noi, nei nostri sogni, nei nostri pensieri e nel nostro cuore per sempre!!E proprio per te, che non sapevi essere triste noi dobbiamo reagire e terremo viva dentro di noi tutta la tua vitalità..ci hai insegnato ad essere sempre contenti e proprio adesso vogliamo sfruttare i tuoi insegnamenti…

 

Grazie Meggy, grazie di tutto quello che ci hai dato, sei insostituibile…ti vogliamo un bene dell’anima piccola pulce e ci mancherai da morire…

 

adesso corri felice per sempre nei nostri cuori!

 


Storia di Maggie scritta da Stefania

Notizia stampata il 23 Jan 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali