www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali
cura e salute
cura e salute
comportamento
comportamento
appuntamenti
appuntamenti
viaggiare
viaggiare
news
news

Da GreenHill a Best in Show

Hanno sfilato come autentici campioni tutti i quattrozampe che si sono dati appuntamento al 5. Raduno Codini Allegri organizzato al Parco di Via Garibaldi a Carugate dal Comune in collaborazione con l’associazione Diamoci La Zampa, la Scuola Addestramento Cani De Canibus Omnia e varie associazioni animaliste (Gaia Animali & Ambiente, I Senza Cuccia, 4zampe in campo, MiciAmici ecc). Piccoli o giganti, coloratissimi o in “bianco e nero”, adottati, acquistati o trovati per strada, tutti però con un denominatore comune: sono loro i “padroni di casa” e ricambiano coccole e attenzioni con un’incredibile dose d’affetto e dedizione. Fino al punto di accettare, per una volta, di far contenti i “bipedi” e sfilare in una gara dove pedigree, eleganza e acconciatura non contavano. Contava, infatti, solo la simpatia.

Ha commosso la storia di Lilly, cucciola di beagle reduce dal famigerato allevamento per la vivisezione GreenHill ed attualmente in affido a Carlo Ciccarelli in attesa di sentenza del giudice che chiuda definitivamente il lager e confermi definitivamente le adozioni dei 2500 cani che vi erano detenuti. Lilly, per ora, ha vinto il titolo di “Best in Show” di Carugate, ma ben altra vittoria ha ottenuto quando è stata affidata alla famiglia Ciccarelli. Bellissima anche la storia di Pedro, Tiky, Owens, Naomi e Fiona, che hanno sfilato tutti in gruppo con il loro salvatore Alessandro Savoja. Con la loro gioia di vivere e la loro storia di cani tutti adottati da canili hanno “sbaragliato” la concorrenza guadagnandosi il premio “Happy End”. Tiky, con sole 3 zampe, ha sfilato correndo orgogliosa davanti ai suoi quattro compagni. Nel corso delle prove semiserie applausi e sorrisi hanno accompagnato le esibizioni dei cani più indisciplinati, anch’essi premiati con “attestati di disobbedienza”. Tra i vincitori ci sono stati Lola, di Sabrina Corti, che ha ricevuto il Premio Buonanotte, per aver sfilato con calma olimpica. La manifestazione, che ha visto molti cani ricevere lezioni gratuite e consigli di educazione e di agility grazie allo staff della Scuola di addestramento De Canibus Ominia di Sara Leonida, ha avuto anche altri momenti commoventi. E allora Sissy, da oltre 11 anni accompagnatrice della signora Arrigoni, ha avuto la Coppa Fedeltà, Ma tanti hanno vinto le ambite coppe: come Wudy, della famiglia Caglia, che ha messo le zampe sul premio “Taglie maxi”Blu, adottata in mezzo alla strada da Valeria Zattera, che ha portato a casa il trofeo per le “Taglie mini”Juma e Kimba, della famiglia Ferrari, vincitrici nella categoria “Pesi Medi”.

Si è trattato di una mostra canina insolita, senza giuria in giacca e cravatta, e senza cagnetti obbligati a sfilare con eleganza e formalità: una vera e propria allegra brigata. “L’augurio è che la simpatica atmosfera dello spettacolo abbia cementato il sentimento di rispetto per quei cani che non vantano parentele illustri o discendenze documentate, ma, al pari dei fratelli blasonati, hanno un insopprimibile istinto di fedeltà per il loro padrone”, ha sottolineato Edgar Meyer, portavoce dell’associazione Diamoci La Zampa. “La festa, occasione di gioco e divertimento, ha dato anche l’opportunità di parlare di abbandono, prevenzione del randagismo, iscrizione all’anagrafe canina e obbligo del microchip: gli unici metodi per ritrovare il proprio beniamino nel caso di smarrimento”, gli ha fatto eco il consigliere delegato alle politiche ambientali Giovanni Villa, accompagnato dal sindaco di Carugate Umberto Gravina e dal vicesindaco Paolo Grimoldi, che hanno consegnato coppe e medaglie a tutti i vincitori.


Notizia stampata il 26 Nov 2020 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali
Promuoviti con i coupon