www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali
cura e salute
cura e salute
comportamento
comportamento
appuntamenti
appuntamenti
viaggiare
viaggiare
news
news

Il cane “casual” re della passerella a Peschiera

Nonostante la pioggia battente, hanno sfilato come autentici campioni i quattrozampe senza ascendenti nobili che si sono dati appuntamento alla terza sfilata Cani Fantasia “Zampine Amiche” organizzata dal Comune di Peschiera Borromeo e dall’associazione Diamoci La Zampa al Parco Borromeo e patrocinata dall’Ufficio Diritti Animali della Provincia di Milano.

Piccoli o giganti, coloratissimi o in “bianco e nero”, adottati, acquistati o trovati per strada, tutti però con un denominatore comune: sono loro i “padroni di casa” e donano coccole, attenzioni e incredibili dosi d’affetto e dedizione. Fino al punto di accettare, per una volta, di far contenti i “bipedi” e sfilare in una gara dove pedigree, eleganza e acconciatura non contavano. Contava, infatti, solo la simpatia.

Nel corso delle prove semiserie applausi e sorrisi hanno accompagnato le esibizioni dei cani più indisciplinati, premiati con “attestati di simpatia”. I più contenti sono sembrati Yuma di Riccardo Bartolini (primo arrivato nella categoria cuccioli), Kikko, di Francesca Rana, che ha stregato la giuria e ha vinto la coppa per la categoria “mini”, Karina, di Chiara Santoro, che ha vinto nei “taglia media” e Kronos di Annalisa Ballerio per le taglie “big”.

Ma tanti altri hanno vinto le ambite coppe, distribuite dall’assessore comunale all’ecologia Wanda Buzzella, che si è prestata a fare il presidente di giuria. Si è trattato di una mostra canina insolita, senza giuria in giacca e cravatta, e senza cagnetti obbligati a sfilare con eleganza e formalità: una vera e propria allegra brigata. L’iniziativa, ancorché bagnata, è stata allietata dalla presenza delle telecamere del TG4.

Il “Premio Panzerotto”, per il quattro zampe più “in carne”, è andato a Salomone di Graziella Moreschini, mentre tra i “ritardatari” ha spiccato in applausi Argo di Selene Baccinelli. Huber, di Giusy Bonfiglio, ha portato a casa il “Premio Dumbo” grazie alle enormi orecchie, mentre Max, un miscuglio di colori e razze, di Luca Di Lella, ha vinto il “Premio Fantasia”. Premiati anche quei cani con storie difficili alle spalle: Fegato, di Cristina Izzarelli, il più simpatico “adottato da un canile”, e Laika, di Anna Meroni, il più fortunato “adottato da Diamoci La Zampa”. “Best in Show” è stato Riot, di Raffaele Francio, che ha “sbaragliato” la concorrenza con la sua allegria e voglia di scodinzolare.

“La festa, occasione di gioco e divertimento, ha dato anche l’opportunità di parlare di educazione cinofila, del problema delle deiezioni canine (sono state distribuite a tutti i partecipanti le palette ecologiche), di abbandono e prevenzione del randagismo”, spiega Edgar Meyer, portavoce di Diamoci La Zampa. Tutti i partecipanti hanno ricevuto il depliant illustrativo dell’Ufficio Diritti Animali di Peschiera. “L’augurio è che l’atmosfera dello spettacolo, pur se bagnata, abbia stimolato, negli spettatori, un risveglio delle coscienze e fatto nascere un po’ di rispetto per quei cagnetti che non vantano parentele illustri o discendenze documentate, ma, al pari dei fratelli blasonati, hanno un insopprimibile istinto di fedeltà per il loro padrone”, conclude Meyer.

A cura di Edgar Meyer


Notizia stampata il 28 Jan 2021 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali