www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Gibber Italicus

Gibber Italicus
  Gibber Italicus ( foto Andrea e Maurizio Rinaudo )

Caratteristiche generali

I Gibber Italicus "nascono" in Italia intorno agli anni 30, grazie a degli accoppiamenti consanguinei e tra soggetti a piumaggio intenso degli Arricciati del Sud. Ma solo nel 1951 questi esemplari al quanto strani e simili a dei corvi per la posizione a "sette" e per alcune zone del corpo sprovviste di piumaggio o con piumaggio rado, vengono riconosciuti come nuova razza, e riconosciuta come GIBBER ITALICUS. La taglia tipica di quest'uccello è di 14-15 centimetri, e la sua corporatura è esile e delicata.

Questo canarino ha una posizione a "sette", con la testa piccola e ovale, sorretta da un collo lungo e esile che si innesta ad angolo retto al corpo. Le lunghe ali sono tenute aderenti al corpo; la coda, stretta, e' perpendicolare al posatoio. Le gambe, sono tenute spasmodicamente tese. Il piumaggio e' molto scarso. Su testa e collo il piumaggio e' fine e aderente; piccola arricciatura sulle spalle ed altra ridotta ciuffatura sul petto che lascia scorgere la linea dello sterno; ugualmente nuda e' la parte anteriore delle coscie. Le varieta' di colore piu' comuni sono: giallo, verde, isabella, nonche' i variegati.


Notizia stampata il 22 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali