www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Anatra mandarino

Anatra Mandarino volatile

Nome scientifico: Aix galericulata

Descrizione

Il maschio è inconfondibile per il piumaggio vistoso: il capo ha penne verde metallico con riflessi purpurei, e terminano in una cresta oltre la nuca; a partire dall'occhio, una banda bianca si prolunga posteriormente in lunghi ciuffi; dalle guance scendono due larghi ciuffi di penne arancioni, filamentose. Le penne terziarie, modificate, sono arancioni con apice bianco e vanno a formare due 'vele' verticali. Le zampe sono giallo-arancioni e il becco è rosso con apice rosa. La femmina ha un piumaggio più dimesso, privo di ornamenti; è grigio-bruna, con una banda bianca che copre base del becco, mento e gola, e un'altra banda bianca che gira attorno all�occhio. Il becco è grigio scuro, le zampe giallastre. I giovani sono molto simili alla femmina, anche se presenta i disegni bianchi del corpo meno definiti.

Alimentazione

La dieta dell'Anatra mandarina è costituita da piante acquatiche, invertebrati, riso e altre granaglie.

Riproduzione

Le coppie si formano all'inizio dell'inverno e possono continuare per diversi anni. Anche se è la femmina che sceglie il luogo di nidificazione, il maschio la accompagna alla ricerca del nido. Nidifica nelle cavità degli alberi: qui la femmina depone da 7 a 12 uova ovali brune a intervalli giornalieri che vengono covate per circa un mese. Quando tutte le uova si sono schiuse, i piccoli raggiungono il suolo gettandosi dal nido: non si fanno alcun male dato che possiedono un denso piumino e pesano pochissimo. Verso i 40-45 giorni i giovani sono pronti al volo.

Comportamento

Nei luoghi di origine l'Anatra mandarina è migratrice. Anche molte delle anatre inselvatichite presenti in Inghilterra compiono lunghi viaggi. La maggior parte delle anatre britanniche comunque sono sedentarie.

Habitat e distribuzione

Frequenta soprattutto gli specchi d'acqua circondati dagli alberi, sui quali spesso si posa. L'areale dell'Anatra mandarina va dal bacino inferiore dell'Amur (Russia - Cina) sino alla Cina nordorientale e al Giappone. Nella prima metà del XVIII secolo è stata introdotta in Europa per scopi ornamentali. Allo stato attuale conta diverse popolazioni in tutta Europa dove si è inselvatichita: solo in Gran Bretagna si contano 3500 coppie; altri paesi che la vedono sedentaria sono Irlanda, Danimarca, Paesi Bassi, Germania, Austria, Svizzera.

A cura di Luca Barducci


Notizia stampata il 24 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali