www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Coronella austriaca o colubro liscio

colubro liscio
Testo e foto di Luca Bettosini viverelamontagna.ch


Nome della specie: Coronella austriaca
Famiglia: Colubride
Ordine: Ofidi
Habitat: Si trova dal livello del mare fino a oltre 1’800 metri ed è diffuso in tutta l’Europa. Vive in vari tipi di habitat soprattutto ambienti soleggiati e aridi. Ha abitudini diurne ed è piuttosto riservato.

Caratteristiche generali

Al giorno d’oggi si conoscono circa tremila specie di serpenti, sette delle quali sono presenti in Ticino. I serpenti, al pari degli altri rettili, sono animali poecilotermi ed ectotermi, cioè hanno una temperatura corporea variabile ed influenzata da fattori esterni. Per svolgere le proprie attività il rettile deve raggiungere una determinata temperatura, senza la quale il suo metabolismo si altera. Alle nostre latitudini, in effetti, durante i mesi freddi i serpenti vanno in letargo, rallentando notevolmente il loro metabolismo (non si nutrono e non si riproducono).
I colubri, che da noi si riconoscono dalla pupilla rotonda, dal corpo relativamente affusolato e dalla coda piuttosto lunga e fine. I serpenti di questa famiglia hanno una dentatura aglifa, cioè non hanno zanne velenifere ed uccidono le loro prede per costrizione (soffocandole) oppure, alcune prede quali pesci e rane, vengono ingoiate vive.
Il colubro liscio (Coronella austriaca) è probabilmente il nostro serpente meno conosciuto, grazie alla sua piccola dimensione (50-60 cm), al suo colore grigio-bruno con piccole macchie scure su tutto il corpo (presenta una macchia a forma di “V” sulla nuca) che lo rende praticamente invisibile su suoli rocciosi e ghiaiosi, nel bosco e nelle praterie in cui vive. Il ventre di solito è piuttosto scuro: rosso, arancione, grigio, nerastro, generalmente con qualche punteggiatura o macchiettatura. Di solito 19 file di squame dorsali a metà tronco.
Spesso chi lo vede, lo confonde con una vipera. Il mimetismo di questo serpente, oltre che farlo sfuggire agli occhi dei predatori, gli permette di passare inosservato dalle sue prede. Questo colubro non depone uova, ma i piccoli si sviluppano nel ventre della madre, che li metterà al mondo alla fine di agosto. Partorisce da 2 a 15 giovani completamente sviluppati, che raggiungono la maturità sessuale in circa 4 anni. Piuttosto lento nei movimenti, morde immediatamente quando viene manipolato e scarica il contenuto fetido delle ghiandole anali.
Si nutre prevalentemente di lucertole (spesso costituiscono il 70% della sua dieta) specialmente lacertidi fino alla grandezza di un Ramarro di medie dimensioni anche orbettini. Il resto della dieta comprende piccoli serpenti (anche giovani vipere), piccoli 11 mammiferi e qualche insetto. Le prede più grandi vengono strette tra le spire. Purtroppo la sua rassomiglianza con gli aspidi, specialmente con l’aspis delle nostre montagne l’ha reso vulnerabile. Spesso viene uccisa in quanto confuso col suo stretto parente velenoso. Ma l’innocua Coronella austriaca si distingue immediatamente dall’aspis per la pupilla rotonda, testa tondeggiante con tante squame e coda finissima, mentre l’aspis presenta pupilla lineare, testa triangolare con larghe squame e coda che grossa che si restringe solo alla fine. E’ presente, anche se relativamente rara in tutto il Ticino dalle colline del Mendrisiotto, alla media montagna della Vallemaggia, della Leventina…

colubro liscio coronella austrica

 


Notizia stampata il 20 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali