www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

TRAGELAFINI

tragelafini
Caratteristiche generali

I tragelafini, come i bovini, presentano il secondo e il quinto dito bene sviluppati. Gli zoccoli laterali sono assenti o ridottissimi nelle antilopi più veloci. Questo dimostra che i tragelafini non sono grandi corridori, proprio come i bovini. Essi presentano il muso nudo e le femmine sono provviste di due paia di mammelle. Infine, le corna si trovano inserite abbastanza in alto sul cranio: però nei bovini la loro forma si presenta molto diversa. In essi assumono una forma a spirale, e in alcune specie, hanno una carena, cioè un caratteristico ispessimento longitudinale situato sulla faccia anteriore. I tragelafini si suddividono in 2 gruppi morfologicamente distinti: il gruppo asiatico e il gruppo africano. Nel gruppo asiatico solo i maschi risultano provvisti di corna. I lacrimatoi appaiono tanto sviluppati che l'osso sottostante si presenta schiacciato a causa della pressione esercitata dalla ghiandola: si tratta della fossa preorbitale. Nel gruppo africano le corna a volte si trovano in entrambi i sessi, a volte solo nei maschi; non presentano lacrimatoio, e una banda bianca separa i due occhi. Di questa sottofamiglia descriveremo l'antilope quadricorne, il nilgau, l'elano del Capo, l'elano di Derby, il tragelafo striato, il cudù maggiore e il sitatunga.

Notizia stampata il 20 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali