www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

RINOCERONTE

rinoceronte

Caratteristiche generali
I rinocerontidi sono animali massicci, di dimensione e di peso molto consistenti, caratterizzati da una testa allungata; la regione facciale serve da supporto a uno o due corni, posti uno dietro all'altro; il collo è breve, il corpo è coperto da una pelle molto spessa e corazzata, quasi interamente nuda. Hanno coda piccola, e le zampe appaiono corte e robuste. I 4 piedi sono provvisti di dita munite di zoccoli separati. La bocca è piccola, il labbro superiore allungato nella parte centrale in forma di proboscite o di appendice digitiforme, mentre il labbro inferiore risulta arrotondato o tronco. La pelle forma pieghe poco sporgenti, oppure si divide in placche separate da solchi profondi, rivestiti di pelle più fine e meno rigida. E' inoltre solcata da una rete e presenta una serie di balzi a forma di borchie che le conferiscono l'aspetto di un disegno. Solo il bordo degli orecchi e l'estremità della coda, larga e piatta, sono ornati di peli. I corni, formazioni cutanee, hanno una struttura fibrosa; la base, larga e arrotondata, poggia sulla pelle spessa, senza essere impiantata nell'osso. La dentatura è incompleta. I canini mancano nelle sue mascelle. Attualmente l'area di distribuzione dei rinoceronti si limita all'Asia meridionale e a una parte dell'Africa, mentre un tempo era molto più vasta e comprendeva gran parte dell'Europa, compresa l'Europa occidentale.Tra le specie ormai estinte, va ricordato il rinoceronte lanoso provvisto di 2 corni e di un setto nasale osseo. Tutti i rinoceronti rivelano abitudini, comportamento e alimentazione simili. Abitano nelle regioni molto ricche di acqua, paludi, bordi di pascoli fertili, boschi attraversati da ruscelli. Una volta al giorno si ripuliscono e si rotolano nel limo: i bagni di fango sono indispensabili poichè la loro pelle è sensibile alla puntura degli insetti, soprattutto dei tafani, da cui cercano di proteggersi procurandosi una corazza di fango secco. Essi sono attivi soprattutto di notte, in quanto il clima molto caldo li disturba e perciò trascorrono il pomeriggio a dormire in un luogo boscoso. Il rinoceronte mangia i rami degli alberi e tutti i vegetali duri, come cardi, ginestre, canne e simili. Ma all'occasione, non rifiutano alimenti più delicati. I rinoceronti causano gravi danni alle piantagioni, poichè il loro stomaco, lungo m 1,70 e largo cm 75, richiede una grande quantità di cibo per riempirsi. Il rinoceronte cammina lentamente a passi pesanti. Il senso più fine di questo animale è l'udito, seguito dall'odorato, poi dal tatto. La vista invece è poco sviluppata. Esso è irascibile, che va in collera per un nonnulla. La stagione degli amori comincia sempre con combattimenti accaniti fra due maschi furiosi. La gestazione dura 17 o 18 mesi. Allo scadere di questo periodo la femmina partorisce un solo piccolo, che misura un metro di lunghezza e pesa da 25 a 70 chilogrammi. Il piccolo nasce con gli occhi aperti, la pelle sprovvista di peli e un rudimento di corno. La madre allatta il piccolo per quasi 2 anni, lo circonda di cure e lo difende da ogni pericolo. Man mano che il giovane cresce il corno si inclina verso l'indietro. La durata della vita di un rinoceronte può durare più di 50 anni.

Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali