www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

PANDA MAGGIORE

panda maggiore

Caratteristiche generali
Il panda maggiore fu scoperto da padre David, un missionario francese, in Cina, nello Yunnan, sull'Himalaya orientale nel marzo 1869. Fra tutti i procionidi, il panda maggiore è quello che assomiglia maggiormente a un orso. Di questi ultimi infatti possiede la conformazione generale, la tipica andatura e persino le dimensioni, poichè pesa fino a 150 chili ed è lungo circa 1,50 metri. Il panda maggiore possiede piedi larghi e rotondi, la cui pianta è ricoperta di peli corti. In posizione di riposo, la pianta del piede poggia interamente sul suolo, mentre lo tocca solo parzialmente quando esso cammina, ciò fa del panda un semiplantigrado. I piedi anteriori hanno un osso carpale tanto prominente e sviluppato da divenire opponibile agli artigli, assumendo funzione di pollice. Il suo pelame è molto caratteristico: folto, ruvido e di media lunghezza, risulta bianco, ad eccezione per gli orecchi, il contorno degli occhi, le zampe anteriori fino alle spalle, le zampe posteriori e l'estremità della coda, che sono invece di colore nero. Questo procionide è legato al suo habitat a causa delle sue esigenze alimentari del tutto singolari: si nutre infatti quasi esclusivamente delle foglie e dei giovani germogli di bambù. Trattandosi di cibo poco nutriente, il panda è costretto a dedicare 10 ore al giorno al nutrimento. Divora anche genziane, crocus e iris, talvolta cattura piccoli mammiferi. Esso conduce un'esistenza solitaria, tranne all'epoca degli amori, cioè in primavera. La gestazione dura circa 8 mesi. I piccoli nascono nel successivo mese di gennaio in numero di 1 o 2 e pesano circa 2 chili alla nascita.

Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali