www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

LINCE

Video lince

lince

Caratteristiche generali
Le linci sono felidi di dimensioni medie, caratterizzati dalla presenza di orecchi appuntiti, ornati da un ciuffo di peli a pennello, di un corpo robusto, di zampe lunghe e coda corta. Le linci vivono soprattutto nelle foreste, ma anche nelle steppe e nei deserti. Sono carnivori e per questo rappresentano una minaccia costante per la selvaggina e per gli animali domestici. Questo mammifero è lungo circa 1,20 metri. L'altezza, misurata alla spalla è di circa 60 centimetri. I maschi adulti pesano dai 30 ai 40 chilogrammi. Il colore del pelame appare grigio rossastro, frammisto a bianco e screziato di macchie bruno-rosse o bruno-grigie. L'interno delle zampe, la regione anteriore del collo, le labbra ed il contorno degli occhi si presentano bianchi. La coda corta è folta ed è provvista di anelli scuri e nera all'estremità. Al contrario del lupo, la lince si trattiene a lungo nel medesimo territorio. Durante la notte si avvicina ai villaggi per aggredire gli animali domestici. La lince conduce un'esistenza solitaria. La sua intelligenza, l'astuzia e le sue qualità fisiche di cui è dotata, non la rendono inferiore a nessun altro felino. La lince è capace di saltare su rami alti 2 metri e piombare sulla preda come un razzo, le sue grosse zampe le permettono di muoversi sulla neve senza difficoltà e di inseguire la preda senza fare rumore. La pelliccia della lince è apprezzata, come pure la sua carne. Il periodo degli amori cade in inverno. I maschi urlando, intraprendono furiosi combattimenti per la conquista delle femmine. Dopo un periodo di circa 60 giorni, la femmina partorisce da 3 a 4 piccoli in qualche buca nascosta oppure sotto una roccia. I neonati pesano circa 300 grammi e aprono gli occhi solo a circa 8 giorni dopo la nascita. Una volta svezzati la madre li nutre con piccoli uccelli o topolini, poi li addestra alla caccia.

Notizia stampata il 23 Nov 2014 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali