www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

CAMMELLO

cammello

Nome scientifico: camelus bactrianus
Classificazione:
   Phylum Cordata
   Classe Mammalia
   Ordine Artiodactyla
   Famiglia Camelidae

VITA e CARATTERISTICHE
Habitat Asia orientale
Lunghezza 2,5-3m
Coda 53 cm
Peso 450- 700 kg
Unità sociale  gruppo
Status in pericolo di estinzione

Il cammello è l’unico camelide selvatico che vive nel nuovo mondo, ormai ridotto a 2000 esemplari.
Viene comunque anche addomesticato.
Il cammello selvatico più alto e più snello del cammello addomesticato, ed ha gobbe più compatte, alte ed appuntite.

Il cammello allo stato selvatico forma gruppi composti da un maschio dominante ed alcune femmine (da 6 a 30). Per scacciare i maschi rivali, digrigna i denti, strofina una ghiandola della nuca contro la gobba anteriore, fa schioccare la coda battendola contro il posteriore ed urina. Dopo un periodo di gestazione di 406 giorni, nasce un piccolo (rari 2) che viene allattato per 1-2 anni. La femmina raggiunge la maturità sessuale a 3-4 anni, mentre il maschio a 5-6 anni. Il cammello addomesticato segue gli stessi tempi di gestazione e maturazione, ed è impiegato singolarmente o in gruppi  per il trasporto di averi nelle regioni fredde comprese tra Cina e Turchia.

Ogni cammello è adattato alla vita dei climi torridi, ma non sopporta temperature al di sopra dei 38 gradi.
E’ invece ben più adattato ai climi freddi: può sopportare temperature fino a –29 gradi. Contrariamente al senso comune, il cammello vive in Asia orientale, non in Africa, e pertanto non nutre  preferenza per i grandi deserti caldi, caratteristica questa del dromedario (camelus dromedarius).
Si può dire ad ogni modo che regga una certa escursione termica e discreti periodi senza cibo e acqua. Le gobbe fungono da riserva energetica (prevalentemente liquidi e grassi). Le gobbe erette, grosse e rigide  indicano pertanto un animale ben nutrito.

Dopo un periodo di siccità, può bere fino a 110 litri d’acqua in 10 minuti. Si nutre di erba, foglie e arbusti.
Il mantello invernale del pelo lungo è tra il beige chiaro e il bruno scuro, e le zampe possiedono cuscinetti carnosi in grado di garantire stabilità sulla sabbia e sulla neve.
Il collo è robusto e lungo, con occhi piccoli.
Come il dromedario, presenta una grande mimica facciale e una espressività sorprendenti.
Può anche dirsi animale intelligente e docile, se ben accudito e gestito.


Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali