www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Tiffanie

Tiffanie e Tiffany


Origine e storia:
Il gatto Tiffanie, il cui nome è a volte scritto nella variante grafica Tiffany, è essenzialmente una varietà di Burmese a pelo lungo. La razza è stata riconosciuta intorno al 1970 e il luogo di origine sono gli Stati Uniti.

Caratteristiche fisiche e generali:
Simili come tipo al Burmese, con la testa cuneiforme e di medie dimensioni e il naso corto, i Tiffanie hanno orecchie con punta leggermente arrotondata e a una certa distanza tra di loro. Gli occhi, molto distanti, sono obliqui, e il Burmese dal quale derivano si evidenzia proprio nel colore degli occhi che può variare dal giallo all'ambra, anche se si preferisce un caldo giallo dorato. Benché oggi i Tiffanie si siano sviluppati in un'ampia gamma di colori in Gran Bretagna, il tradizionale Marrone è senz'altro il più popolare del Nordamerica. I gatti Tiffanie del Nordamerica si differenziano da quelli europei a causa di diversi tipi di Burmesi dai quali discendono. Quelli europei hanno una conformazione più elegante. Il mantello dei cuccioli è molto più corto di quello degli adulti e impiega parecchi mesi per crescere; anche il colore è più chiaro. Il Tiffanie è di colore marrone caldo, con pelo fine e sericeo, gorgiera attorno al collo e coda affusolata leggermente arrotondata in punta. Il tipo di pelo è semilungo, sericeo e fine.

Carattere e comportamento:
Per il carattere di questo gatto, vedere la razza Burmese o Burmilla. E’ un micio particolarmente curioso.

A cura di Eliana Turrisi


Notizia stampata il 20 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali