www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Scottish Fold

Origine e storia:
L’origine dello Scottish Fold affonda le sue radici anche nella tradizione: sembra che nel suo “trattato di zootecnia” del 1897, il Prof. Cornevin segnalasse già una razza di gatto a orecchie pendenti, che vive in Cina, dal pelo corto e ingrassato per essere consumato. Tuttavia, quando si parla dello Scottish Fold, si parla di una mutazione spontanea dovuta a un gene dominante che ha causato una piegatura in avanti del padiglione dell’orecchio e che venne osservata per la prima volta in Scozia, nel 1961. Il pastore William Ross e sua moglie, Mary, a Tayside, notarono una gatta bianca, Susie, dalle orecchie piegate, che viveva nella fattoria vicina dei Mc Rae. Susie partorì Snooks, femmina bianca, con la stessa forma delle orecchie. Accoppiata a un British Shorthair, diede alla luce un maschio bianco, Snowball. Questa mutazione chiamata “Folded Ear” (orecchia piegata) diede il suo nome a questa nuova razza. Sfortunatamente comparvero delle anomalie degli arti, della coda e delle articolazioni, legate al gene dominante, Fd, e quindi il G.C.C.F. bloccò le registrazioni nel 1973. Nel 1971 Mary Ross inviò alcuni Fold a Neil Todd, una genetista americana del Massachusetts che rilanciò l’allevamento. Degli accoppiamenti furono realizzati con dei British Shorthair, degli Exotic Shorthair e degli American Shorthair, per evitare i problemi articolari gravi. La C.F.A., poi la T.I.C.A., riconobbero la razza che ottenne molto successo negli Stati uniti. Un ritorno in Europa si verificò a partire dal 1980. Una prima nascita si realizzò in Francia nel 1982. Non riconosciuto dalla F.I.Fe. ne’ dal G.C.C.F., lo Scottish Fold è relativamente raro in tutta Europa. Negli Stati Uniti lo Scottish Fold incrociato con il Persiano, ha permesso di creare una versione a peli lunghi, battezzata Highlands Fold o Scottish Fold Long Hair, che è riconosciuta dalla T.I.C.A. Un altro incrocio si realizzò nel 1987, in Germania, con dei Rex; esso diede origine al Pudelkatze o Poodle Cat (Gatto Barboncino): gatto dalla pelliccia riccia e dalle orecchie cadenti. Il Pudel Katze, i cui esemplari sono molto ridotti, non è ancora riconosciuto come nuova razza.

Caratteristiche fisidhe e generali:
Di tipo brevilineo, questo micio è piuttosto tozzo, robusto…tutto in tondo! Di taglia media (da 2,5 a 6 Kg), è muscoloso e ha un’ossatura media. La testolina è rotonda e la fronte bombata. Ha le guance arrotondate e cascanti; il naso è largo e corto. Ha un leggero stop e il musetto è ben arrotondato; il mento è fermo, i cuscinetti dei baffi sono rotondi. Le orecchie sono piccole, piegate verso avanti, che scendono bene a berretto; ben distanziate, sono arrotondate alla punta. Ha gli occhioni grandi, rotondi, abbastanza spaziati ed il colore è conforme a quello del mantello. Il collo è corto e ben muscoloso. Le zampine presentano una lunghezza che è in proporzione con il corpo; i piedi sono rotondi e compatti. La lunghezza della coda non supera i due terzi della lunghezza del corpo: spessa alla sua base, si assottiglia fino alla sua estremità arrotondata; è molto flessuosa. Il mantello dello Scottish Fold è a due varietà:
pelo corto: spesso, fitto, molto denso, peloso, resiliente;
pelo semilungo: questa varietà è chiamata Highland Fold.

Carattere e comportamento:
Questo gatto particolarmente pacifico, non dominante, è socievole con i suoi simili e i cani. Dolce, molto affettuoso, coccolone e molto giocherellone, adora la vita di famiglia. Discreto, la sua voce è dolce. Vigoroso e resistente, questo gatto si rivela un ottimo cacciatore. Il carattere “orecchie piegate” è visibile solo a partire dalla terza o quarta settimana e il grado di piegatura è osservabile solo alla quinta o sesta settimana.

A cura di Eliana Turrisi


Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali