www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Giavanese

o JAVANESE

 
ORIGINE E STORIA:

Nonostante il suo nome, questo gatto non è direttamente originario di Giava. Nel corso dei programmi di allevamento che hanno permesso di creare il Balinese (Siamese a pelo lungo), degli allevatori americani hanno ottenuto un Orientale a pelo semilungo battezzato Giavanese a causa della sua appartenenza a questo tipo. Infatti, il Javanese è conosciuto anche col nome di Mandarino o gatto Orientale a pelo lungo. Qualcuno sostiene che questo gatto provenga originariamente dalla Tailandia e pur avendo origini molto antiche, questa razza fu riconosciuta solo nel 1977.
La questione principale, però, è quella di sapere se il Giavanese è veramente una nuova razza o una semplice varietà del Balinese: questa domanda divide le associazioni feline. Per la F.I.Fe., per esempio, è un Orientale a pelo semilungo con un mantello interamente pigmentato ed occhi verdi. Per la C.F.A. il Giavanese è semplicemente un Balinese oltre ai quattro colori di base riconosciuti (seal, blu, cioccolato e lilac point): è quindi un color point con gli occhi blu scuri come il Siamese. Questo gatto è ancora poco diffuso in Europa. Negli stessi parsi anglofoni, comunque, esiste tuttora molta confusione quando si parla di Javanesi. Nel Nordamerica, con questa denominazione, vengono indicate le varietà di Balinesi che non corrispondono ai quattro tradizionali colori del Siamese (vedi sopra); in Nuova Zelanda sono chiamati Javanesi quei Balinesi delle varietà "self" e "spotted". In Gran Bretagna, i Javanesi sono una varietà di gatti a pelo lungo emersi dal programma ideato per ricreare gli Angora. Cuckoo, uno dei cuccioli nati nel programma dell'allevamento originario, aveva forti similitudini con l'autentico Angora turco. Si distingueva per un sottopelo biancastro, in contrasto con il lucente pelo cioccolato scuro. Tutti i Javanesi sono ibridi nati dal programma d'allevamento dell'Angora. La razza ha ottenuto lo status al campionato nel 1984. Nell’ottobre 1989 a questa varietà di Angora fu cambiato il nome in Javanese per la sua tipologia prettamente orientale. Il Javanese è stato recentemente introdotto negli Stati Uniti dove ha ottenuto il titolo di Gran Champion. In italiano spesso si scrive Giavanese, anziché adottare il nome in inglese della razza: Javanese.


CARATTERISTICHE FISICHE E GENERALI:
Il Javanese, snello e aggraziato, con la testa cuneiforme, ha le caratteristiche dell’Orientale dal quale deriva; ora sono disponibili altri colori e disegni. Ha gli occhi orientali obliqui in direzione del naso, orecchie larghe e aperte con punte arrotondate, la testa cuneiforme con naso diritto che continua fino alla fronte. Gli occhi espressivi sono decisamente a mandorla, il colore verde è preferibile anche se è ammesso l'oro. Il corpo è lungo e slanciato, il pelo più corto ai fianchi e sulla testa, la lunga coda tocca l'omero quando il gatto è disteso e il pelo è più lungo sulla coda. Il mantello è semilungo, fine, morbido e serico, la pelliccia è semplice (senza sottopelo), che ha tendenza a raddrizzarsi sulla colonna vertebrale quando il gatto è in movimento. L’estremità del pelo è argentata e conferisce al mantello una lucentezza di ghiaccio. Il Javanese ha la corporatura allungata, l'ossatura leggera (peso da 2,5 a 4,5 Kg): proprio quest’ossatura fine ed il pelo corto lo rendono agile ed elegante. I cuccioli nascono sproporzionati, ma diventano degli splendidi gatti adulti e sinuosi. Sono ammessi tutti i colori per il mantello del Javanese, tranne il Color pointed.


CARATTERE E COMPORTAMENTO:
E' un gatto dalla linea elegante, vivace, molto agile e molto giocherellone, ma che non ama né l’agitazione né il rumore. Ha bisogno di un ambiente sereno. Poco socievole con i suoi simili, si mostra riservato nei confronti degli estranei. Dolce, molto affettuoso, ipersensibile, è molto attaccato al suo padrone, pur essendo un gatto indipendente. Può diventare geloso del suo padrone e reclama molto amore e attenzione. Ha una particolarità che gli altri gatti non hanno: si esprime vocalizzando dei suoni particolari. Molto intelligente, riesce a colpire le persone che lo circondano col suo modo di esprimersi. Infatti il suo miagolio è melodioso, orientaleggiante.

A cura di Eliana Turrisi


Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali