www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

MORGAN

morgan

foto by Raindrop Farm - horse Raindrop's Chisum

Questa razza è la prima documentata in America e deve la propria esistenza ad un cavallo magnifico, lo stallone Justin Morgan. Questo cavallo piccolino fu un cavallo come pochi in tutta la storia equina.

Justin morgan era un cavallo piccolino alto solo 142 cm per 360 kg di peso, baio scuro.

Nel 1793 Justin Morgan un professore ricevette un puledro di due anni come pagamento di un debito. Questo cavallo nacque a West Springfield nel Massachussets. In origine fu soprannominato Figure, ma fu chiamato Justin morgan dopo che il suo padrone morì.

In seguito appartenne a molte altre persone e si dice sia morto nel 1821, all’età di 32 anni.

Figure venne noleggiato ad un certo Robert Evans che scoprì che l’animale poteva correre più veloce e trainare più peso di qualunque altro cavallo della zona.

Da allora in poi il cavallo venne sfruttato senza risparmio di energie per tirare l’aratro, per abbattere alberi e per altri tipi di traino. L’ultimo proprietario lo sfruttò senza ritegno e gli negò persino una stalla dove ripararsi negli inverni gelidi del nord – est.

Durante la sua vita Figure partecipò a numerose gare sia sellato che trainando senza mai essere battuto. Di conseguenza fu molto richiesto come stallone e contrassegnò inevitabilmente la sua progenie con i suoi caratteri e con il suo aspetto particolare.

Non si sa per certo da chi discendesse Justin Morgan e in merito ci sono tre teorie: la prima sostiene che fosse la madre fosse figlia di Wildair uno stallone purosangue inglese.

Altri sostengono che fosse figlio dello stallone True Briton altro purosangue inglese, che però somigliava molto di più ad un arabo o ad un berbero di quanto non lo siano gli attuali purosangue. La terza teoria invece sostiene che sia discendente di un Welsh Cob con un tocco di arabo o purosangue.

L’influenza che il Morgan ebbe su altre razze americane è riscontrabile soprattutto nel American Saddlebred, nell’American Trotter e nel Tennessee Walking Horse.

L’american Trotter fu influenzato dal nipote di Justin Morgan Black Hawk e attraverso il figlio di questo Ethan Allen. Nel 1853 Ethan Allen fu il primo cavallo ad infrangere il limite dei due minuti e messo in un miglio (1,6 km) tirando però un vecchio e pesante calesse di campagna in 2 minuti e 25.5 secondi. L’american Saddlebred fu influenzato da Peavine 85 un pronipote di Ethan Allen.

Standard

Altezza: 142 – 154 cm

Mantelli: morello, baio scuro, baio sauro

Modello: esistono due modelli: quello più alto e formato ottimo negli sport equestri e quello più ridotto (e più simile all’originale della razza) adatto specialmente per il tiro leggero e la sella

Testa: larga e corta con occhio intelligente, profilo rettilineo, orecchie tendenti al piccolo e narici ampie.

Collo: muscoloso con ricca criniera

Garrese: poco pronunciato

Dorso: largo e breve

Groppa: abbastanza obliqua

Coda: attaccatura alta e folta

Spalla: abbastanza lunga e inclinata

Arti: ben strutturati e muscolosi

Carattere: docile, indipendente, molto attivo e forte lavoratore.

By Francesca Giraudo

Notizia stampata il 22 Sep 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali