www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

PINTO

cavallo pinto
Fotografia inviata da: Patrizia


Origine

Il Pinto discende dai cavalli spagnoli importati in America nel XVI secolo.
Si decise di riunire in un’unica associazione i cavalli e i pony aventi una caratteristica comune: il mantello pezzato. Nacque così nel 1947 la Pinto Horse Association of America (APtHA).


Caratteristiche morfologiche

La caratteristica principale del Pinto è appunto la colorazione del mantello. La APtHA accetta quindi nel suo registro giumente e castroni pezzati di svariate razze, ad eccezione degli appaloosa e dei muli. Gli stalloni, oltre alla giusta colorazione del mantello, devono avere entrambi i genitori iscritti nell’associazione (agli stalloni pony è sufficiente un solo genitore iscritto).

La APtHA riconosce quattro tipi di Pinto:

1) Stock type   : Tipo base. Mostra una conformazione simile a quella del quarter horse e del paint. Un cavallo di questo tipo può dunque essere iscritto sia alla Paint Horse Association, che alla Pinto Horse Association.

2) Hunter type   : Tipo da caccia. Ha la corporatura tipica del mezzosangue, dei purosangue approvati o dei quarter da corsa.

3) Pleasure type : Tipo da diporto. Corporatura degli arabi e dei morgan.

4) Saddle type   : Tipo da sella. Conformazione tipica delle razze americane da sella, del tennessee walker o del missouri foxtrotter.


Esiste inoltre un’altra classificazione basata sull’altezza del cavallo:

1) Cavallo     : deve raggiungere al minimo l’altezza di 142 centimetri (56’’)
2) Pony        : va da 86 centimetri  (34’’) a 142 centimetri (56’’)
3) Miniature  : altezza minore agli 86 centimetri (34’’)
4) B Miniature: l’altezza va da 86 centimetri (34’’) a 96,5 centimetri (38’’)

Mantello

Come già detto, la carateristica principale per un Pinto è il mantello pezzato. Sono accettati due tipi di colorazione:
1) Overo   : ha irregolari pezzature bianche su fondo uniforme di colore diverso
2) Tobiano : sfondo bianco con larche marcature irregolari di un altro colore

Inoltre, per essere iscritto all’associazione, il cavallo deve avere un minimo di area corporea bianca, che deve però trovarsi nella zona di qualificazione. Questa zona include l’intero corpo e la parte superiori delle gambe (solo se superiore ad una linea immaginaria, situata a metà tra il centro del ginocchio e l’inizio del torace). Se la macchia bianca cominciasse al di sopra di questa linea e continuasse al di sotto della stessa (senza interruzioni), il bianco sarà contato.
Affinché il bianco situato sulla faccia possa contare, deve trovarsi dietro al triangolo immaginario che va dalla base dell’orecchio all’angolo della bocca, passa sotto il mento, fino all’altro angolo della bocca.
Per un cavallo l’area di pelo bianco (con pelle rosa) deve superare i 10 centimetri quadrati (4''), per un pony i 7,60 cm quadrati (3'') e per i miniature i 5 cm quadrati (2'').


Temperamento e discipline

Il Pinto, accettando quattro diversi tipi di tipologie, non ha caratteristiche (fisiche e caratteriali) comuni. Il Pinto può dunque adattarsi a qualsiasi disciplina.

Si ringrazia Diana nel forum LadyD
per aver realizzato la scheda tecnica del Pinto


Notizia stampata il 22 Sep 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali