www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

PASTORE SVIZZERO BIANCO

Il Pastore Svizzero Bianco, secondo la classificazione del cinologo francese, PierreMègnin (1897), come per altri cane da pastore (Tedesco, Belga, Galois, Inglesi ) rientra nel gruppo dei Lupòidi, cioè, quei cani aventi la testa cuneiforme con orecchie erette, muso allungato e stretto, piccole labbra serrate dove le superiori non oltrepassano la base delle gengive inferiori; sottogruppo dei Lupòidi con pelame folto, (semilungo o emicorto, nel caso del Pastore Svizzero Bianco...) lungo sul corpo e sulla coda, corto sulla faccia, sulle orecchie e sulle loro estremità.
Dal punto di vista strutturale quindi il Pastore Svizzero Bianco evidenzia un formato mezzano di taglia medio-grande.
Le proporzioni diametriche (anamorfosi) dove predominano le proporzioni longitudinali rispetto a quelle trasversali, avendo la linea superiore maggiore dell'altezza del garrese. (dolicomorfia).

ORIGINE: Svizzera

UTILIZZAZIONE:

Cane da famiglia e da compagnia, guardiano e custode vigilante. Adora tutte le persone specialmente i bambini. Cane da lavoro pieno di voglia di imparare e che apprende molto velocemente; allegro e docile nello stesso tempo.

CLASSIFICAZIONE F.C.I.

 

  • Gruppo 1 Cani da Pastore e da Bovaro (escluso Bovari Svizzeri)
  • Sezione 1 Cani da Pastore senza prove di lavoro

BREVE SOMMARIO STORICO:
In USA ed in Canada i Pastori Bianchi sono divenuti poco a pocouna Razza distinta e accettata come tale. I primi cani di questa razza sono stati importati in Svizzera all'inizio degli anni 70.
Il maschio americano LOBO, nato il 5 Marzo 1966, può essere considerato come il progenitore della razza in Svizzera.

I discendenti di quel maschio sono stati iscritti nel Libro Genealogico Svizzero (LOS) così come tutti gli altri cani da  Pastore Bianchi importati dagli USA e dal Canada, i quali furono progressivamente allevati e si diffusero in quasi tutta Europa.
Attualmente esiste un buon numero di esemplari di razza pura che nel corso di diverse generazioni si sono gradualmente moltiplicati.  Per questa ragione, dal Giugno 1991, questi cani sono stati iscritti come "nuova razza" all'appendice del Libro Genealogico Svizzero. (LOS)

APPARENZA GENERALE:
Cane da Pastore robusto e potente, muscoloso, di taglia media, con orecchie erette e con un manto bianco a doppio pelo, di lunghezza media o lunga.
Ha una forma allungata: dotato di un'ossatura mediamente robusta, la sua linea è elegante ed armoniosa

COMPORTAMENTO / CARATTERE
Pieno di temperamento senza nervosismo, egli è attento e vigilante.
Qualche volta leggermente riservato verso gli estranei, tuttavia egli non è mai pauroso o aggressivo.

TESTA:
Forte, asciutta, finemente cesellata e ben proporzionata al corpo. Vista dall'alto e di profilo essa ha la forma di un cono.  Le linee superiori del cranio e del setto nasale sono parallele

LA REGIONE  CRANIALE:
Soltanto leggermente arrotondato;
solco medio-frontale (STOP) appena abbozzato, ma chiaramente percettibile.

DEPRESSIONE NASO-FRONTALE (STOP)
poco marcata, ma nettamente visibile

LA REGIONE FACCIALE:

TARTUFO: di medie dimensioni; la pigmentazione nera è da preferire: il tartufo meno pigmentato o schiarito è comunque accettato

MUSO:
solido e di media lunghezza in rapporto al cranio; il profilo dorso nasale e la linea inferiore-laterale del muso sono dritte e convergono leggermente in direzione del tartufo.

LABBRA: anche queste possibilmente nere, asciutte e ben convergenti.

MASCELLE/DENTI:
dentatura forte e completa con incisivi ben articolati. I denti dovrebbero essere impiantati a corona ben allineati alle mascelle di uguale lunghezza (ortognatismo) con "chiusura a forbice".

OCCHI: di medie dimensioni, a forma di mandorla, disposti leggermente obliqui;
essi sono di colore da bruno a bruno fuocato: le pupille il cui bordo nero è desiderabile, sono conformi al globo oculare.

ORECCHIE: erette con attaccatura alta. Si tratta di grandi orecchie portate erette, parallele che puntano in avanti a forma di triangolo isoscele che si arrotonda leggermente alla sua estremità.


LE REGIONI DEL TRONCO

COLLO:  di lunghezza media e ben muscoloso, si eleva armoniosamente sul tronco senza giogaia; la linea superiore del collo sagomata con eleganza si congiunge senza interruzioni alla testa portata moderatamente alta al garrese.                                                   

CORPO:  Vigoroso e muscoloso di lunghezza media.

GARRESE
: ben pronunciato.

DORSO:
  orizzontale e  solido.

LOMBI:
molto muscolosi

GROPPA: lunga e di larghezza media; a partire dall'inizio essa si inclina dolcemente verso la regione dell'attaccatura della coda.

PETTO: non troppo largo e profondo circa del 50 % dell'altezza al garrese, raggiunge i gomiti; la gabbia toracica è di forma ovale, ben sviluppata verso la parte anteriore ed è ricoperta di manto bianco molto ben accentuato.

VENTRE e FIANCHI : ben delineati e fissi. Linea sottostante leggermente rimontata verso gli arti posteriori.

CODA: a forma di "scimitarra"(sciabola), molto fitta e folta su tutta la sua circonferenza, essa si affila verso la sua estremità; inserita ed attaccata piuttosto in basso, raggiunge solo minimamente il garretto;
a riposo pende dritta o leggermente incurvata a "scimitarra"; nella sua ultima terza-parte.  Quando il cane è in movimento essa viene portata più alta, ma mai più alta della linea del dorso


ARTI ANTERIORI

Forti, asciutti di larghezza e spessore medio. Visti dal davanti, dritti e moderatamente aperti; visti di profilo leggermente angolati

SPALLA: Omoplata lunga, ben obliqua e formante una angolo corretto con il braccio; tutta la regione delle spalle è molto muscolosa

BRACCIA: di buona lunghezza e molto muscolose

GOMITI:
 verticali ben ancorati fra braccio e avambraccio

AVAMBRACCIO:
 lungo eretto e asciutto

METACARPO
: solido e solo leggermente obliquo


ARTI POSTERIORI

Visti dal retro diritti e paralleli, moderatamente distanziati; visti di profilo ben angolati
COSCIA: di lunghezza media, molto muscolosa.

GAMBA: di lunghezza media, in posizione obliqua, molto muscolosa e dotata di
una robusta ossatura.

GARRETTO:
dotato di un'ossatura molto forte e di una buona angolazione.

METATARSO:
di lunghezza media, dritto e asciutto; gli speroni devono essere eliminati,
salvo in quei Paesi dove la loro incisione è vietata dalla Legge.

PIEDI: di forma ovalata; i piedi posteriori sono un pò più lunghi dei piedi anteriori.
Dita ben chiuse e curvate; cuscinetti rigidi, resistenti e neri; unghie di colore scuro ricercate.


ANDATURA e MOVIMENTO


Il Pastore Svizzero Bianco è un trottatore. Ogni tendenza ad una eccessiva angolatura del posteriore per aumentarne la spinta, diminuisce l'ampiezza di falcata e quindi, spesso, anche la solidità e la resistenza al trotto, compromettendone, di conseguenza, l'idoneità all'impiego specialmente sulle lunghe percorrenze.

PELLE: senza pieghe, di una pigmentazione scura.

MANTELLO / PELO: doppio di lunghezza media o lunga, denso e ben stratificato
sotto-pelo abbondante; pelo di copertura liscio e folto; la faccia, le orecchie e la parte anteriore degli arti presentano un pelo un po' più corto; sulla nuca e sulla parte posteriore degli arti il pelo è un po' più lungo;
un pelo leggermente ondulato, ma duro, è ammesso.

COLORE: BIANCO

MISURE e PESO

Maschi: altezza al garrese:   60 - 66 cm
     Peso : :  30-40 Kg circa

Femmine: : altezza al garrese:   55 - 61 cm
     Peso : :  25-25 Kg circa

I soggetti ben tipizzati di una taglia leggermente al disotto o al di sopra del limite previsto dallo standard non devono essere eliminati.


DIFETTI

tutto quello che segue in questo rapporto deve essere considerato come un difetto
che sarà più o meno penalizzante in funzione della sua gravità.


DIFETTI LEGGERI / MINORI:

  • Presenza discreta di pelo di colore fulvo carbonato chiaro (leggera ombratura di colore da giallastro a rosso bruno) alla punta delle orecchie, sul dorso e sulla coda.
  • Assenza di pigmento sul tartufo, sulle labbra e, o sui bordi delle palpebre.

DIFETTI GRAVI:

  • Soggetti di aspetto sgraziato, di forma quadrata (troppo corta);
  • Caratteri sessuali distintivi dei maschi e delle femmine insufficientemente marcati;
  • Assenza di più di due PM1: le M3 non sono prese in considerazione;
  • Orecchie cadenti, orecchie semi cadenti, orecchie tagliate.
  • Linea del dorso fortemente decliva.
  • Coda avvolta, tagliata, ad uncino, portata sul dorso.
  • Pelo floscio, setoso, lanoso, riccio, mal disteso; pelo nettamente lungo senza sotto pelo.
  • Presenza marcata di pelo di colore fulvo carbonato chiaro (macchie di colore da giallastro a rosso bruno) alla punta delle orecchie, sul dorso e sulla coda.

DIFETTI ELIMINATORI:
  • Cani paurosi, cani aggressivi.
  • Un occhio o entrambi gli occhi blu.
  • Occhi globulosi.
  • Entropia, ectropia.
  • Prognatismo superiore o inferiore, arcata incisiva deviata.
  • Tartufo, labbra e bordi delle palpebre totalmente depigmentati.
  • Pelle e cuscinetti totalmente depigmentati.
  • Albinismo.
N.B. I maschi devono avere due testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.

 Paolo Delfini



A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali