www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Cocker Spaniel Inglese

Cocker Spaniel Inglese

Origini e storia della razza
La selezione vera e propria degli Spaniel inizia nel 1870, anche se già un secolo prima nel territorio si registra la presenza di Spaniel da caccia e si presuppone da numerose fonti che la loro presenza possa essere ben più remota.

Le prime informazioni si devono al francese Gaston Phoebus, nel XIV, in quello che può essere definito uno dei primi manuali di caccia.

Il 1870 è una data basilare, perché proprio allora viene fatta una classificazione degli Spaniel secondo il peso, quelli superiori alle 25lb e quelli inferiori, fino al 1901 la selezione procederà in tal senso.

La parola Spaniel o Epagneul (in francese) ha un'etimologia incerta, c'è chi la collega alla parola "span" cioè "coniglio" in punico, facendo risalire quindi il tutto ad un'origine Fenicia, ma è più opportuno pensare che nel territorio europeo gli Spaniel arrivarono dall'oriente durante il periodo delle crociate.

Degli Spaniel fa parte il cocker dall'inglese "woodcock"= "beccaccia", caccia per la quale il cocker era utilizzato.

Una data rilevante per l'origine di quello che oggi sono i cocker spaniel inglesi è il 1879 quando nacque Obo [figlio di Hills (femmina bianca e nera) e Frank (maschio nero focato)] all'allevamento di Farrow, di colore nero che diventò in un certo senso il padre dei cocker, grazie le sue caratteristiche, nonostante la sua stazza ridotta.

Pochi anni dopo nel 1893, la razza venne riconosciuta dal Kennel Club Inglese con il nome attuale: "cocker spaniel inglese", continuando tuttavia una selezione unicamente sul peso.

Nel 1885 nasce Spaniel Club Inglese, che si batte per una selezione più mirata, che riesce ad ottenere solo nel 1902 con il primo standard di razza, rimasto praticamente immutato fino ad oggi, se non per delle modifiche apportate nel 1986.

In Italia la razza è tra le 12 tutelate dal Club Italiano Spaniel.

 

Aspetto fisico generale
L'altezza al garrese per i maschi va da 39 a 41cm, mentre nelle femmine è 38-39cm, la media del peso è intorno i 13kg. Le orecchie sono lunghe e ricoperte da pelo. L'aspetto generale deve essere di cane compatto, armonico, con un collo di una media lunghezza ben inserito e muscoloso, la cosa inserita bassa ed in linea con il dorso. La misura da terra al garrese è la stessa che dal garrese all'inizio della coda. Le zampe devono essere arrotondate e il pelo liscio e moderatamente frangiato. Il tartufo deve essere ampio, lo stop è abbastanza pronunciato, il cranio ha una forma convessa. Gli arti anteriori devono essere dritti quelli posteriori ben angolati. La chiusura dei denti è a forbice.

Testa

Il cranio deve essere ben sviluppato e ben cesellato. Lo stop deve essere marcato posto a metà fra la punta del tartufo e l'occipite. Muso quadrato. Le mascelle forti con completa dentatura che chiude a forbice.

Gli occhi non prominenti, marrone scuro o marrone, nei soggetti con particolari colori, gli occhi possono essere color nocciola in relazione al colore del mantello. Espressione allegra, dolce, intelligente, sveglia .Palpebre ben aderenti.

Le orecchie devono essere inserite basse al livello dell'occhio, che arrivino fino al tartufo, ben ricoperte di pelo lungo e setoso.

Il collo di lunghezza moderata e muscoloso che esca da spalle ben inclinate, inoltre Privo di giogaia.

Tronco

Il tronco deve essere Forte e compatto, con la linea superiore solida in progressiva inclinazione verso la coda dalla fine del rene all'attaccatura della coda. Il torace ben sviluppato e profondo; il rene corto, forte e largo. Il petto di moderata dimensione con le costole ben arcuate.

Coda

Deve essere attaccata leggermente più bassa della linea dorsale, portata orizzontalmente e in frenetico movimento durante l'azione. È abitudine la caudectomia, nei cuccioli durante la prima settimana di vita (intorno la terza/quarte vertebra), anche se non raramente vi sono ormai anche cocker con la coda integra.

Arti

Gli arti anteriori devono essere di buona ossatura e diritti, di giusta lunghezza. Le spalle oblique e asciutte. Gli arti posteriori di anch'essi di buon ossatura e ben angolati. I garretti corti e bassi sotto la giuntura delle articolazioni. Le zampe devono essere solide con spessi cuscinetti da gatto.

Andatura

Sciolta

Pelo

Liscio e setoso, con frange sugli arti anteriori e posteriori fin sopra i garretti..

Misure

L'altezza nei maschi deve essere è 39-41cm, le femmine 38-39cm il peso dai 12,5kg ai 14,5kg

Difetti

Tutto ciò che fuoriesce dallo standard, anche a livello caratteriale. I maschi devono avere entrambi i testicoli ben discesi nello scroto.

I colori sono ammessi tutti, in quelli monocolore non sono ammesse macchie bianche se non una piccola sul petto…per citare qualche colore: fulvo,nero bianco e nero, blu roano, tricolore, tricolore roano, rosso roano, nero focato, bianco e arancio, fegato, bianco e fegato.

Non bisogna accoppiare soggetti monocolore con pluricolore, potrebbero venir fuori soggetti con colorazione non ammessa dallo standard, monocolore con macchie bianche non ammesse.

Spesso si sente persone che secondo il colore fa distinzioni del tutto scorrette tra cocker inglese e cocker spaniel, ma anche se vi sono più mutazioni di colore, esiste un unico cocker spaniel inglese, non vi è una suddivisione di razza.


Temperamento

Il cocker è un cane dolce e affettuoso, con un temperamento attivo, attento e allegro, vivace ed esuberante…è un cane che apprende con facilità ma un po' testardo. Un cane che può essere ottimo nel lavoro ma anche come compagno di vita, ottimo anche per vivere a contatto con i bambini.

Il cocker è un cane abbastanza socievole che ben convive con altri cani, può vivere benissimo in appartamento ma il moto non gli deve essere negato, portandolo a fare lunghe passeggiate e portato in spazi dove è possibile lasciarlo libero a scorazzare (è un cane che ama muoversi e curiosare)...è importante la socializzazione con altri cani equilibrati nell'età dell'imprinting e successivamente.

Nonostante sia un cane ecclettico, che ben si adatta alla vita cittadina, bisogna sempre ricordare che si tratta di un cacciatore. Il vero cocker, quello tipico, non è tipico solo a livello di standard fisico, ma anche se a livello caratteriale porta con se nel suo patrimonio genetico una certa dote e predisposizone venatoria. Il cocker per essere tale deve essere bello e bravo.

Proprio per accentuare questa tipologia del cocker "bello e bravo", che nel campionato di bellezza ENCI Italiano, un soggetto di questa razza per aggiudicarsi il titolo di campione italiano di bellezza, necessità anche della prova di lavoro. I vari Cac (certificato attitudinale al campionato) si ottengono non nella classe libera, ma in quella di lavoro.


Alimentazione

il cocker è un cane che non ben alimentato tende ad ingrassare, come gli altri cani fino ai 6 mesi dovrebbe assumere tre pasti per poi passare a due e dopo l'anno di età si può decidere di continuare così o passare ad una sola razione giornaliera. L'ideale è usare le crocchette in commercio, già ben equilibrata, ci sono diverse marche, l'importante è che sia un prodotto super premium che sia bilanciato sia per proteine che grassi, sono anche da tenere in considerazione i carboidrati.
Importante che il cocker abbia delle ciotole sia per bere che mangiare apposite in modo tale che le orecchie non entrino a contatto con il cibo e l'acqua.


Le cure

il cocker è un cane abbastanza resistente, un aspetto importante è quello delle orecchie, di solito quando le otiti sono dettate anche da una non perfetta selezione ma può anche capitare dal fatto che strisciando le orecchie per terra possano risentirne, l'importante è controllarle, odorarle ed eventualmente contattare un veterinario per farsi consigliare un prodotto per curarlo, esistono prodotti in commercio, che servono proprio a dei lavaggi del condotto auricolare, non curativi, ma che possono essere utili per la gestione del cane…è importante che il cane abbia il condotto uditivo sgombro.
Come tutti i cani i cocker devono essere vaccinati esistono oggi ottimi prodotti polivalenti, ci sono diverse profilassi e specialmente da cucciolo ci sono più richiami che coprono importanti patologie, dopo si ha un unico richiamo annuo oltre la vaccinazione anti-rabbica (obbligatoria in esposizione). È bene anche fare dei controlli annui per la leishmania e fare la profilassi preventiva per la filaria.


Toelettatura

oltre ad essere ben spazzolato frequentemente per togliere il pelo morto…il cocker ha bisogno di una particolare toelettatura specialmente per le expo, ma anche per la classica vita, è bene tenerlo al meglio…per le prime volte è bene rivolgersi a qualcuno di fiducia poi con pazienza ed esperienza si può far da se comprando gli attrezzi appositi. La macchina tosatrice deve essere passata nella parte interna delle orecchie, nella parte esterna alta e lievemente nella gola(il cane non va mai rasato completamente a macchinetta, oltre ad essere controproducente per il pelo in sé, in esposizione non è accettato)…anche i peli dei piedi vanno sistemati in modo tale che il cane possa avere una buon presa sul terreno.
Per prendere un buon cocker in standard sia caratterialmente che fisicamente, bisogna rivolgersi a dei buoni allevatori amatoriali o professionali.

Per prendere un buon cocker in standard sia caratterialmente che fisicamente, bisogna rivolgersi a dei buoni allevatori amatoriali o professionali, o a privati seri...è comunque importante conoscere prima bene la razza, valutare la linea di sangue del cucciolo prescelta, conoscere gli avi e le esenzioni dalle patologie ereditarie.

Silvia Bevilacqua


A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 22 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali