www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Welsh Terrier

Welsh Terrier

Paese d’origine: Gran Bretagna

Classificazione F.C.I.:
Gruppo 3 - terriers

Cenni storici ed origini della razza

Il Welsh Terrier si è formata nel Nord del Galles. Purtroppo non si hanno molte notizie su come si sia sviluppata e creata in epoca anteriore all’Ottocento. Con molta probabilità hanno contribuito a formare la razza il “Fox terrier a pelo ruvido” e l’antico “Terrier nero-focato”. C’è anche l’ipotesi che vi sia stato immesso del sangue dell’ “Irish terrier”. Secondo il parere degli studiosi britannici si tratta di una razza molto antica. Il suo esordio ufficiale in esposizione risale all’anno 1880. Subito dopo la sua apparizione in una manifestazione cinofila venne fondato il primo Club di razza, il quale nel 1886 ottenne il riconoscimento dal Kennel Club inglese. Non mancano tuttavia le citazioni che segnalano la presenza di questo cane agli inizi dell’Ottocento. Il Welsh Terrier per farsi conoscere, ha dovuto attendere molti più anni degli altri terrier, ciò sta a significare che i suoi allevatori hanno stentato ad uscire dall’isolamento dei territori di origine, per far conoscere questi animali. Se non fosse stato seguito questo atteggiamento, sicuramente la razza avrebbe avuto il riconoscimento e sarebbe stata conosciuta da molti appassionati cinofili molti anni prima. Razza molto seguita in Gran Bretagna. Ben allevato anche in Italia. In Inghilterra viene tuttora impiegato nella caccia alla volpe insieme ai “Foxhound” e ai selvatici nocivi.

Aspetto generale della razza

Il Welsh Terrier è un cane di taglia inferiore alla media, forte, con l’apparenza di un lavoratore. La sua costruzione è ben equilibrata, compatta e solida. È un terrier a gambe lunghe, con testa allungata e sguardo pungente. Il cane è ricoperto da pelo duro, nero-focato o grigio con focature di colore più deciso. Rassomiglia molto ad un “Airedale terrier” ridotto al 50%, o ad un “Lakeland”, rispetto al quale è più slanciato, meno massiccio. La sua costruzione è più robusta rispetto ad un “Fox terrier a pelo ruvido”. Ha un’ossatura potente ed una buona muscolatura. Deve essere una cane ben equilibrato, senza nessuna debolezza in alcuna regione, in particolare nel posteriore, distinto e, quindi, privo di grossolanità. Ogni cane maschio di Welsh Terrier deve avere due testicoli apparentemente normali, discesi completamente nello scroto.

Carattere e cure

E' un cane orgoglioso e combattivo, il Welsh Terrier ha un comportamento tipicamente terrier. È molto affettuoso e docile con i suoi padroni. Non è mai rissoso, ma è pronto a reagire se attaccato, giacché mantiene una buona dose di aggressività, tanto da partecipare ancora in molti Paesi a prove di lavoro in tana. Sempre vivace e gaio, di grande tempra, sportivo. Per mantenere pulito e in ordine il suo mantello ed il suo aspetto estetico basta seguire i suggerimenti dati per gli altri terriers.

 

A cura di Federico Vinattieri
Pagina: 1 - 2



A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 22 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali