www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

MASTINO DEI PIRENEI

Cuccioli mastino dei pirenei :: Allevamenti mastino dei pirenei :: Video mastino dei pirenei

mastino dei pirenei
Scheda e Foto inviata da: Murtois

Origine e storia

Il MASTINO DEI PIRENEI è un cane di grossa taglia selezionato per la guardia del gregge nel sistema transumante di Aragona (zona a nord della Spagna), da sempre visse e morì per il proprio gregge e per il proprio padrone. Fino a quando c'era il lupo o l'orso che rappresentavano una minaccia per la sopravvivenza dei greggi il Mastino dei Pirenei rappresentava un valido alleato del pastore, ma dopo la guerra civile spagnola e l'estinzione dei predatori, il mantenere un cane così grande divenne un problema. Durante questo periodo di particolari ristrettezze economiche, mantenere 80 o 90 kg di cane era addirittura un lusso che praticamente nessuno era in grado di permettersi. Questa magnifica razza subì gravi perdite di soggetti, imbastardendosi in molti casi. Per nostra e sua fortuna negli anni settanta un piccolo gruppo di appassionati si interessò alla sorte di questo patrimonio della terra aragonese, il Mastino dei Pirenei rappresenta l'unica razza canina autoctona della zona, e ricercando i soggetti tipici ancora presenti nelle zone agricole, cercò di recuperare questo magnifico molosso.

Carattere e comportamento

Il Mastino dei Pirenei è un cane con un portamento imponente, rustico e bello nello stesso tempo, dotato di un eccellente equilibrio psichico che ne fa un eccellente compagno per tutta la famiglia. Questa sua dote si esalta nel suo rapporto con i bambini con i quali gioca e per i quali si dimostra un attento guardiano. Il Mastino dei Pirenei ha un sistema nervoso mite e sereno che tranquillizza le persone che vivono con lui e per cui mai diventerà un cane di difficile controllo. Il suo aspetto imponente è spesso motivo di scoraggiamento per i malintenzionati. Il Mastino dei Pirenei vive in media 10-12 anni, normalmente è un cane molto rustico e non ha bisogno di eccessive attenzioni. Il momento più impegnativo è senza dubbio il primo anno di età, periodo in cui il cucciolone necessita di particolari attenzioni del proprietario, sia dal punto di vista dell'alimentazione che dal punto di vista del controllo: non bisogna permettergli di stancarsi in maniera eccessiva, nè di fare salti da muretti nè movimenti bruschi e violenti. Per quanto sembri un cane completo, fino all'anno è in realtà solo molto pesante, con la struttura ossea ancora in formazione. La sua completa maturazione si avrà solo dopo i 3 anni di età. Il suo lavoro come guardiano sarà condizionato dal vostro modo di vivere e dalle esperienze che avrà nei primi anni. Sarà sempre presente e, se voi glielo permettere, vi seguirà come un ombra. La sua attitudine alla guardia verrà espressa solo se sarà necessario, se qualcuno ci minaccia o se qualcuno attacca fisicamente noi o lui. Se cercate un cane indipendente non è il cane che fa per voi, ma se cercate un compagno di vita .... l'avete trovato.

Caratteristiche fisiche STANDARD DI RAZZA FCI N. 092

Cane da pastore, da guardia e difesa di grande taglia, ben proporzionato e armonioso, estremamente vigoroso e muscoloso, dalla compatta struttura ossea. Malgrado l'enorme volume, non deve apparire appesantito (ma neppure linfatico), ed è anzi elegante ed elastico. Ha pelo lungo, pur se non eccessivamente. Benevolo nel rapporto con gli altri cani, consapevole della sua forza eccezionale, abilissimo lottatore all'occorrenza, grazie all'esperienza acquisita in secoli di combattimenti contro il lupo e l'orso. Abbaia con voce grave e profonda e mostra un'espressione vigile. L'impiego in particolare nella guardia e nella difesa esclude dalla riproduzione i soggetti troppo timidi, pavidi o di scarso equilibrio. Di struttura mediolinea, la lunghezza del tronco supera l'altezza al garrese.
MASCHI: altezza al garrese almeno 77 cm; (ideale sopra gli 81 cm)
FEMMINE: almeno 72 cm (ideale sopra i 75 cm). Non vi è limite superiore, ma le taglie grandi verranno maggiormente apprezzate, fatta salva l'armonia delle proporzioni.
CARATTERE Affettuoso, tranquillo, dignitoso, particolarmente intelligente e facilmente addestrabile; coraggioso, ma anche feroce con gli estranei, di fronte ai quali non si tira mai indietro.
ANDATURA Quella preferita è il trotto, che deve essere armonioso, possente ed elegante, senza tendenza a scarti laterali o all'ambio.
MANTELLO PELO Serrato , spesso, di moderata lunghezza, ruvido e non lanoso. La misura ideale presa al centro della linea dorso-lombare e di cm 6-9; più lungo sulle spalle, sul collo, sotto il ventre e ai bordi posteriori di braccio e gamba, nonchè sul pennacchio della coda, dove la tessitura è meno ruvida che non sul resto del corpo.
COLORE Bianco nell'insieme e sempre con maschera ben definita; talvolta, acchie dello stesso colore della maschera distribuite sul corpo, di forma irregolare ma dai contorni sempre ben delimitati. Orecchi sempre colorati: indesiderati soggetti tricolori o completamente bianchi. Sempre bianche la punta della coda e le estremità degli arti; maschera ben evidente. Base del pelo sempre il più chiara possibile (ideale se bianca). In ordine di preferenza, questi sono i colori più apprezzati: bianco puro o bianco neve, con macchie grigie (tonalità intermedia), giallo-oro intenso; marrone, nero, grigio-argento, beige chiaro, giallo-sabbia, marmorizzato. Indesiderate macchie rosse e fondo bianco giallastro.
TESTA: grande, solida, moderatamente lunga. Rapporto tra cranio e muso di 5:4. Linee craniofacciali moderatamente divergenti con tendenza al parallelismo. Tartufo nero, umido, voluminoso e largo. Labbre non lasche, ma quelle superiori ricoprono le inferiori, che formano una commessura ben marcata.
OCCHI Piccoli, a mandorla, color nocciola, preferibilmente scuri. Sguardo attento, dignitoso, simpatico e intelligente, ma severissimo di fronte a un avversario. Palpebre nere, preferibilmente aderenti al globo oculare (in attenzione). Tipico un lieve rilassamento inferiore, che lascia scorgere una piccola parte della congiuntiva (a riposo).
ORECCHI Di media grandezza, pendenti, triangolari, piatti, inseriti sopra la linea degli occhi. In attenzione, si scostano dal muso e sono potenzialmente eretti nel terzo supero-posteriore. Non vanno tagliati.
COLLO Troncoconico, largo, forte, muscoloso, sciolto. Pelle spessa e un po' lasca. Doppia giogaia, ben definita pur se non eccessivamente abbondante. Denti bianchi, solidi e sani. Molari grandi, lunghi e appuntiti, ben articolati per la presa. Incisivi piuttosto piccoli. Articolazione a forbice delle mascelle.
ARTI Perfetti appiombi; arti dritti e paralleli (di fronte), con muscoli e tendini perfettamente percettibili, dalla solida ossatura.solida ossatura.
PIEDI Di gatto, dalle dita ben chiuse; falangi solide, alte e ben arcuate; unghie e cuscinetti plantari robusti e resistenti. Membrana interdigitale moderatamente sviluppata e munita di pelo. Un po' più allungati quelli posteriori. Presenza o meno di speroni, semplici o doppi, che possono essere asportati (a parità di condizioni, preferibili quelli doppi).
PETTO Largo e profondo, muscoloso e possente.
DORSO Garrese ben accentuato. Dorso forte e muscoloso, diritto (anche in movimento). Rene lungo, largo e vigoroso, progressivamente meno ampio andando verso il fianco.
VENTRE Moderatamente risalente.
CODA Spessa alla radice, inserita a media altezza. Forte, elastica, abbondantemente ricoperta di pelo decisamente lungo e morbido, che forma un superbo pennacchio."
Paese di origine Spagna



A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 23 Nov 2014 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali