www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

SAN BERNARDO

san bernardo
Fotografia inviata da: www.aisb.it

 

Origine e storia

I primi cani furono adottati dai monaci dell'Ospizio del Gran San Bernardo nel 1660, probabilmente donati da nobili famiglie del Vallese, inizialmente veniva utilizzato per la guardia e il trasporto di prodotti, poi diventò quello che per secoli è stato il miglior amico dell'uomo, cioè il cane per il soccorso alpino per eccellenza. Oggi i moderni mezzi di comunicazione, permettono ai viaggiatori di superare i passi alpini con tutta comodità e quindi l'originaria funzione di san Bernardo è venuta meno. Ciò nonostante questo cane ha ancora modo di dimostrarsi utile all'uomo, infatti viene sempre impiegato come cane da valanga, così il san Bernardo può portare avanti la sua leggenda.

Caratteristiche fisiche

E' già da molto tempo che si hanno due tipi di san Bernardo; il soggetto a pelo lungo e quello a pelo corto; oggi viene curata molto di più la produzione dei soggetti a pelo corto per un buon motivo: il pelo lungo offre migliore presa alla neve, che posandovisi, si trasforma in durissimi e pesanti ghiaccioli, che limitavano i suoi movimenti. Il colore può essere a base bianca con macchie di colore rosso-bruno, rosso-bruno brizzolato, giallo-bruno, bruno scuro. La testa è imponente, la parte superiore del cranio è larga, forte e leggermente bombata, la pelle della fronte forma, sopra gli occhi, delle rughe, lo stop è ben marcato. La canna nasale è diritta con una lieve scanalatura. Il tartufo è largo e nero, la dentatura è regolare, con una chiusura a forbice e a tenaglia. Gli occhi sono scuri e di medie dimensioni, le orecchie sono di taglia media e l'attaccatura è alta e larga. Il collo e il tronco sono possenti e armoniosi, la groppa è leggermente inclinata e si fonde dolcemente con l’attaccatura della coda, larga, forte, pesante e lunga. Portata alta quando è in allerta, cadente quando è a riposo. Gli arti anteriori sono larghi, diritti e paralleli. Le scapole sono oblique, muscolose, le zampe anteriori sono larghe con dita strette, forti e arcuate. Gli arti posteriori sono muscolosi e leggermente angolati, le zampe posteriori presentano dita strette, forti e molto arcuate.

Carattere e comportamento

Colosso della specie canina, simbolo leggendario di forza, il cane di san Bernardo raccoglie l'ammirazione incondizionata dell'uomo, che ne apprezza le straorinarie qualità estetiche, l'affettuosità, la fedeltà e l'intelligenza.

Paese di origine: Svizzera
Altezza media al garrese: 80 cm
Peso medio: 105 kg



A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 23 Aug 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali