www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

PASTORE AUSTRALIANO KELPIE

Paese d’origine: Australia

Classificazione F.C.I.: Gruppo 1- cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri)

Cenni storici ed origini della razza: questa razza si è cominciata ad apprezzare solo negli ultimi decenni al di fuori del suo paese d’origine. In Australia è una razza molto popolare, nelle periferie, dove sono presenti allevamento ovini. Nell’ultimo censimento, fatto intorno all’anno 1981, si è stabilito che in Australia esistevano circa 80 mila soggetti di questa razza, che da allora saranno aumentati notevolmente. Sulle sue origini non c’è molto da dire. E’ una razza considerata autoctona australiana. I suoi ascendenti sono indicati da molti, come due cani importati nel suo paese dalla lontana Scozia verso la fine dell’Ottocento, i quali erano, con molta probabilità, due “Collies”. La prima femmina, nata da questa cucciolata, venne chiamata “Kelpie”, e da allora questo nome rimase legato alla razza. Nell’anno 1902 venne istituito lo Standard di razza. Il suo esordio in un’esposizione canina risale all’anno 1908, e furono presentati diversi soggetti al Royal Show di Melbourne.

Aspetto generale della razza:
cane di media taglia e mole, dolicomorfo mesocefalo. È classificato morfologicamente come lupoide. Razza molto tonica ed energica. Possiede una buona costruzione e con una robusta conformazione muscolare. Ha una notevole agilità negli arti. Deve essere privo di ogni sintomo di gracilità e magrezza. E’ essenzialmente un cane da lavoro. Razza molto resistente.

Carattere e cure:
è una razza di straordinaria intelligenza. Molto sveglio, ma con carattere calmo, mite e riflessivo. Possiede un’inesauribile energia. E’ capace di sopportare un lungo e faticoso lavoro, senza alcun tipo di problema. Si adatta senza difficoltà ad ogni genere di clima e di luogo. Ama molto scoprire posti nuovi e ama essere portato in giro. Molto ubbidiente, se bene addestrato. Molto devoto al proprio padrone. Possiede per istinto l’attitudine al lavoro con le mandrie di ovini, sia nel chiuso dei recinti, che in spazi aperti. Ha una grande rapidità nei movimenti ed una discreta velocità.

Standard:

Altezza: maschi da 18 a 20 pollici, cioè circa da 46 a 51 cm.

             Femmine da 17 a 19 pollici, ossia circa da 43 a 48,5 cm.

Tronco: con peto profondo. Le costole sono ben cerchiate con una salda linea superiore della schiena. I reni sono corti e ben muscolosi. Possiede una notevole profondità dei fianchi. La lunghezza del cane dal punto anteriore dello sterno in linea retta fino alle natiche è maggiore della sua altezza al garrese in proporzione di 10 a 9.

Testa e muso: è in proporzione alle dimensioni del cane. Il cranio è leggermente arrotondato e piatto tra le orecchie, la fronte si incurva molto dolcemente verso un salto naso-frontale ben pronunciato. Le guance non sono cariche, ma arrotondate verso la fronte che è a sua volta ben modellata e definita. Il muso è di lunghezza moderata e si assottiglia verso il naso. Il muso è piuttosto stretto in proporzione al cranio. Le labbra sono ben serrate e pulite.

Tartufo:
la sua colorazione armonizza con quella del mantello.

Denti: sani, forti e completi nel numero. Chiusura a forbice.

Collo: è di armoniosa lunghezza, forte, appena incurvato a dimostrare una certa dignità. Si innesta gradatamente nelle spalle ed è assolutamente privo di giogaia.

Orecchie: sono erette e si affusolano in una punta acuta. L’interno del padiglione auricolare è ben provvisto di peli.

Occhi: a forma di mandorla. Sono di dimensioni medie e sono ben delimitati agli angoli. Il colore è marrone. Nei soggetti con il manto blu, sono ammessi anche più chiari.

Andatura:
decisa, sciolta, libera e instancabile. Può passare all’improvviso a piena velocità.

Pelle: sottile ed aderente in tutto il corpo.

Arti: il braccio è lievemente angolato rispetto all’avambraccio. I gomiti sono situati paralleli al piano mediano del corpo. Gli anteriori sono ben dotati di muscoli, ossatura forte ma ben modellata, perfettamente dritti. I pasturali mostrano solo una lieve flessione con l’avambraccio se visti di lato. I posteriori devono dimostrare dimensioni ragguardevoli e forza. La groppa è piuttosto lunga ed inclinata, formante un angolo corrispondente a quello delle spalle. I garretti sono piazzati piuttosto bassi e paralleli al corpo. I piedi sono arrotondati, con cuscinetti robusti. Unghie corte e forti.

Spalla: di linea pulita, muscolosa e ben inclinata, con garrese situato ben avanti.

Muscolatura:
ben sviluppata in tutto il corpo, soprattutto negli arti posteriori.

Coda: quando il cane è a riposo deve pendere in una lieve curva. Può venire sollevata in movimento. In lunghezza deve quasi raggiungere il garretto.

Pelo: quello di copertura è moderatamente corto, dritto e assai resistente ad ogni condizione climatica. Il sottopelo è corto e fitto. Sulla testa e sugli arti il pelo è più corto. E’ più lungo sul collo e sul retro delle cosce. Sulla coda è a forma di “spazzola”.

Colori ammessi: nero, marrone e nero, rossiccio, rosso e marrone, fulvo cioccolato, blu-fumo.

Difetti più ricorrenti: misure fuori standard, mancanze di premolari, mascella deviata, movimento scorretto, prognatismo, enognatismo, monorchidismo, criptorchidismo, pelo troppo lungo, posteriore scorretto, carattere timido, costruzione nel quadrato, depigmentazione del tartufo, colori non ammessi.

Federico Vinattieri



A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 22 Sep 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali