www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

Pastore scozzese a pelo corto


Scheda e fotografia inviata da Ruggero Gabriella e Patrizia

Standard

Taglia: maschi da 56 CM a 61 cm al garrese, femmine da 51 a 56 CM.
Peso: Maschi fra 20 e 27 kg le femmine da 18 a 22,5 Kg.
Aspetto: Cane di grande bellezza, ogni parte del corpo è proporzionata con l'insieme.
Testa: vista di fronte e di profilo deve rassomigliare ad un cuneo ben smussato e pulito, armonioso nelle linee. Cranio piatto.
Tartufo: sempre nero
Stop: leggero ma percettibile, piazzato a metà fra gli angoli interni degli occhi.
Occhi: di media grandezza, con inserzione un pò obliqua a forma di mandorla, di colore marrone scuro o blu solo nei soggetti blue merle.
Orecchie: piccole ripiegate per un terzo in avanti.
Dentatura: a forbice.
Mantello: Pelo corto e liscio. Il colore può essere di tre tipi: sabbia: dall'oro pallido al mogano scuro; tricolore: nero (predominante), bianco e focature sugli arti e sulla testa; bleu merle: blu argentato o nero marmorizzato, spesso con focature.
Coda: lunga fino all'articolazione del garretto. Andatura: leggera e sciolta, di fianco il movimento è flessuoso. Al trotto la testa è portata in linea con il dorso.

Carattere e comportamento

Socievole non aggressivo ma nemmeno timoroso, deve sedurre per la sua dignità. Elegante ed armonioso oltre che nella costruzione fisica, anche nella personalità. Pronto a difendere bambini e anziani, attento custode della casa e delle proprietà non è mai mordace per paura. Proprio queste doti lo rendono adatto a essere utilizzato come cane guida per i ciechi. Nella vita quotidiana si adatta relativamente bene anche ad abitare in appartamento, ma la sua vitalità gli fa senz’altro preferire i giardini e i cortili. Può vivere anche con minor spazio magari da dividere con il padrone. Più adatto alla pratica dell'agility confronto al collie a pelo lungo.

Origine e storia

La sua origine e le sue doti sono quelle di cane da pastore utilizzato come conduttori di gregge. Si presume che sia arrivato sulle coste britanniche assieme ai Romani ed in seguito è finito nelle colline della Scozia quando la Britannia fu invasa dai Picti e dagli scozzesi. Probabilmente è comune a tutti i soggetti lupoidi e la sua distinzione razziale è dovuto dall' incrocio con il Borzoi, che ha creato quel tipico aspetto con il muso allungato e la testa affilata. Sicuramente in Scozia questi cani erano già conosciuti e diffusi come razza a se stante già attorno ai primi dell'ottocento: si legge sul dizionario agricolo del 1843 il termine collie indicasse una pecora col muso e le gambe nere. "Col" deriva da l'anglosassone e significa appunto nero e di cani addetti a queste greggi, anch'essi spesso neri, venivano chiamati "Colley dog" e successivamente "Collie".



A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali