www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

PASTORE SCOZZESE SHETLAND

pastore scozzese shetland

Scheda e fotografia inviata da: Luna Blu.

CONOSCERE LO SHETLAND
Brevi cenni sulla razza

Le Shetland sono piccole isole che si trovano a nord della Scozia, battute dai venti e dal mare. Le condizioni ambientali hanno sempre avuto molta importanza sull’ allevamento del bestiame, in questo caso riducendo la taglia degli animali rendendoli di piccole dimensioni, così anche per la taglia dei cani. Le origini di questi piccoli cani da pastore non sono proprio chiare, alcuni testi parlano di cani autoctoni incrociati con i collie, altri indicano incroci tra i collie e gli spiz o King charles spaniels. Comunque siano stati gli incroci, oggi abbiamo un piccolo cane che nell’aspetto esteriore assomiglia ad un collie in miniatura, molto vivace e dolce allo stesso tempo. Certamente alcune caratteristiche a prima vista possono essere comuni al Collie, in realtà sono due razze distinte. Guardandole più da vicino possiamo immediatamente notare la differenza tra la testa del Collie e quella dello Shetland, questo ultimo ho il cranio riconducibile ad un tronco di cono sempre con gli assi cranio facciali paralleli ed uno stop più accentuato. Gli occhi diversamente dal Collie, devono essere più tondeggianti e più aperti, con le bozze sopra-orbitali più pronunciate che gli danno una espressione più accigliata, le orecchie devono essere posizionate più in alto sul cranio per dare l'impressione della massima attenzione, sono leggermente grandi rispetto al cranio. Inoltre l'aspetto generale dello Sheltie è più raccolto, cioè deve essere iscritto in un rettangolo appena accentuato, a differenza del Collie che è iscritto in un rettangolo leggermente più accentuato. Il movimento è diverso, mentre il Collie deve avere un movimento sinuoso e dolce, lo Shetland deve dare l'impressione di grande potenza e velocità, la sua abilità di saltatore è veramente straordinaria. Lo Shetland per queste sue qualità di potenza e vivacità è molto apprezzato in agility, mentre è un compagno vivace ed attento anche per i bambini e la famiglia. Il carattere è molto simile a quello del collie, ma la diffidenza è molto più accentuata, così da farne un ottimo e incorruttibile guardiano senza per altro intaccarne la dolcezza. Può stare sia in appartamento che in una casa con il giardino, è un ottimo conduttore di pecore e si trova a suo agio anche con i cavalli, è coraggioso e risoluto, molto addestrabile per la sua propensione a far qualunque cosa gli indichi il suo compagno umano. E’ educato e pulito, e si addestra da solo, cioè si adegua alle esigenze dalla famiglia che lo ospita e prende subito le abitudini, gli orari, gli spostamenti ecc. come un membro attivo, senza nessuno sforzo da parte nostra ad insegnargli queste cose. Adatta il suo comportamento all’umore del padrone, essendo molto sensibile e fedele, e sa fare la guardia. La sua taglia ridotta consente di portarlo ovunque, quindi un cane adatto anche alla città.


LO STANDARD DELLO SHETLAND
Aspetto generale: Piccolo cane da lavoro a pelo lungo di grande bellezza, in nessun caso pesante o grossolano. Armonia di forme, in modo che nessun particolare sembri sproporzionato in rapporto all’insieme.
Il mantello, la criniera e il collare ricchi di pelo, la testa ben scolpita e la dolcezza dell’espressione concorrono alla rappresentazione dello Shetland ideale.
Caratteristiche: Vivace, dolce, intelligente, solido e attivo. Temperamento Affettuoso e ricettivo nei confronti del padrone, riservato verso gli estranei, mai pauroso.
Testa e cranio: Testa di linee raffinate, vista di sopra e di profilo ha forma di cono allungato che va diminuendo gradatamente dall’orecchio al tartufo. La larghezza del cranio è proporzionata alla lunghezza del cranio e de muso. L’insieme della testa deve essere considerato in rapporto alla taglia del cane. Il cranio è piatto, di larghezza moderata tra le orecchie, senza prominenze della cresta occipitale. Le guance sono piatte e si fondono dolcemente in un muso ben arrotondato. Il cranio e il muso sono di uguale lunghezza e il centro è rappresentato dalla sconnessura interna dell’occhio. Di profilo la linea superiore del cranio deve essere parallela alla linea superiore della canna nasale con uno stop poco marcato, ma netto. Il tartufo, le labbra e il contorno degli occhi sono neri.. L’espressine caratteristica è il risultato di un equilibrio perfetto e dell’armonia del cranio e della canna nasale, la forma degli occhi, della posizione e del portamento corretto delle orecchie.
Dentatura: Mandibole di uguale lunghezza, nette e forti; la mandibola inferiore è ben sviluppata. Denti sani con chiusura a forbice perfetta, regolare e completa, vale a dire gli incisivi superiori ricoprono gli inferiori a stretto contatto e sono impiantati bene in squadra rispetto alle mandibole.
Occhi: Di medie dimensioni, disposti obliquamente, a forma di mandorla, di colore marrone salvo che nei blue merle, dove uno o entrambi possono essere azzurri o macchiati di azzurro.
Orecchie: Piccole e moderatamente larghe alla base, poste abbastanza vicine sulla sommità del cranio Quando il cane è in riposo sono portate indietro, quando è in attenzione sono portate avanti e semi erette con le punte che ricadono in avanti.
Collo: Muscoloso, ben modellato, di lunghezza tale da permettere il portamento fiero della testa.
Spalle: ben inclinate all’indietro. Al garrese le scapole non sono separate che dalle vertebre ma si inclinano verso l’esterno per permettere la curvatura delle costole che è richiesta. L’articolazione scapolo omerale è ben angolata. Il braccio e la scapola sono di lunghezza più o meno uguale.
Il gomito è ad uguale distanza dal garrese dal suolo. Gli arti anteriori devono essere in appiombo quando sono visti di fronte, muscolosi e netti; la loro ossatura è forte.
I metacarpi sono solidi e flessibili.
Tronco: La lunghezza del tronco, dalla punta della spalla alla punta della coscia, è leggermente superiore all’altezza al garrese. Il petto è profondo r raggiunge la punta del gomito. Costole ben cerchiate, ma nella metà superiore si inclinano a fuso per permettere il movimento sciolto degli arti inferiori e delle spalle. La linea dorsale è dritta e la linea del rene presenta una leggera curvatura. La groppa si inclina gradualmente verso il posteriore. Posteriore La coscia è larga e muscolosa, il femore forma un angolo retto con il coxale. L’articolazione del ginocchio (punto dove il femore incontra la tibia) forma un angolo nettamente marcato. Il garretto è nello, angolato e ben disceso; la sua ossatura è forte. Visto di dietro il metatarso deve essere in appiombo. Piede Di forma ovale, cuscinetti ben spessi, dita curvate e serrate.
Coda: Attaccata bassa. Le vertebre caudali vanno assottigliandosi gradatamente e raggiungono almeno la punta del garretto. Il pelo è abbondante, la coda curva leggermente verso l’alto. Quando il cane è in azione può essere portata leggermente alta, ma mai al di sopra del livello della linea dorsale. Non deve mai avere nodi.
Movimento: Andatura morbida, raccolta e aggraziate, l’impulso è dato dagli arti posteriori, il cane deve coprire il massimo terreno con il minimo sforzo. Incrociare o rollare, l’ambio, l’andatura rigida, l’andatura saltellante con evidente oscillazione verticale, sono difetti molto gravi.
Pelo: Pelo doppio. Pelo di copertura lungo, dritto e duro. Sottopelo morbido, corto e fitto. Criniera e collare molto abbondanti e arti anteriori ben frangiati. Arti posteriori coperto di pelo molto abbondante sopra i garretti, ma al di sotto il pelo è abbastanza corto. Pelo del muso raso. Il tipo conosciuto sotto il nome di “pelo corto” è da scartare.
Colore Fulvi: chiari o carbonati, sono ammesse tutte le tonalità dell’oro pallido al mogano intenso, ma nella sua gradazione il colore deve essere di tono sostenuto (grigio lupo e grigio sono da evitare).
Tricolori: nero intenso sul corpo con focature vivaci.
Blue merle: blu chiaro argentato, schizzato e marmorizzato di nero; saranno da preferire focature vivaci, ma la loro assenza non va penalizzata; l’effetto deve essere blu e grandi macchie nere, color ardesia o tonalità ruggine sia nel pelo che nel sottopelo sono da proibire.
Nero e bianco e nero e focato: sono colori riconosciuti; le macchie bianche possono apparire (salvo che nel nero focato) sul petto, sul collare, sugli arti e sull’estremità della coda; le macchie bianche saranno preferite in parte o nella loro totalità ( salvo che nel nero focato), ma la loro assenza non sarà penalizzata; macchie bianche sul corpo sono proibite.
Taglia:
L’altezza ideale al garrese è di 37 cm per i maschi e di 35,5 cm per le femmine; ogni eccedenza in più o in meno di 2,5 cm costituisce difetto grave.

Difetti: Ogni deroga a quanto predetto deve essere considerato difetto, che sarà penalizzato a seconda della gravità.

Nota: I maschi devono avere due testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.


A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali