www.animalinelmondo.com
il portale al servizio degli animali

PUMI

pumi

Origine e storia

Il Pumi è un cane da pastore ungherese. L'origine risale presumibilmente al XVIII secolo quando cani di razza Puli furono incrociati con cani di tipo
terrier provenienti dalla Germania e, probabilmente, anche Briard. Nei primi del Novecento il Pumi comincia ad essere allevato come razza distinta dal Puli, e il riconoscimento ufficiale arriva nel 1923.

Aspetto generale

Il Pumi è un cane solido, di taglia media, dalla struttura quadrata. Le
orecchie sono mobili ed espressive: portate erette, a forma di V, dalla
punta ricadente. La testa è caratterizzata da una forma allungata, lo stop è appena percettibile. Il portamento delle orecchie e la forma della testa
contribuiscono a dargli un aspetto vagamente terrier. Gli occhi sono scuri,
vivaci, leggermente obliqui. Il tartufo è nero. La coda è attaccata alta,
piegata sul dorso ad anello, coperta da un lungo pelo. Il mantello è di
lunghezza media, dalla tessitura semiruvida, ondulato, a formare fitti
riccioli di pelo. Il colore più frequente è il grigio, in tutte le sue gradazioni. Altri possibili colori sono il nero, il fulvo, il crema, il bianco e i caratteristico fakò (colore misto di grigio e sabbia, con o senza maschera), sempre e comunque in tinta unita. Il movimento è elastico, l'
andatura vivace.
Altezza al garrese: dai 38 ai 47 cm, altezza ideale tra i 40 e i 45.
Peso ideale: tra i 10 e i 13 kg

Carattere e utilizzo

Il Pumi ha una vitalità inesauribile. Allevato originariamente per condurre
le greggi e il bestiame e per svolgere le mansioni di cane da guardia, è un
cane che ama lavorare: apprende senza sforzo ed è felice quando può svolgere un compito, sia che si tratti di riportare un oggetto o eseguire un
esercizio.
L'attenzione nei confronti del padrone, la facilità nell'apprendere, l'
instancabilità e il temperamento lo rendono particolarmente adatto a varie discipline cinofilo-sportive, dall'agility al lavoro sul bestiame.
E' dotato di un olfatto molto fine, retaggio dei suoi antenati terrier.
Il Pumi è molto reattivo nei confronti di tutto ciò che accade intorno a lui
e non perde mai l'occasione per far sentire la sua "voce" . Fortemente
attaccato al "branco familiare", convive facilmente con gli altri animali di
casa. Non ama stare solo ed è felice quando può seguire il suo padrone e
partecipare alle attività della famiglia. E' difficile ignorare la sua presenza data la sua propensione a commentare ciò che accade con ripetuti e assordanti abbaii.
E' timido e diffidente con gli estranei: per questa ragione è consigliabile
una socializzazione precoce.
E' un ottimo cane da compagnia e vive bene anche in appartamento ammesso che abbia la possibilità di sfogare adeguatamente le sue energie psicofisiche.
Nonostante la sua mole ridotta e il suo aspetto da animaletto di peluche, il carattere del Pumi non deve essere sottovalutato: è molto abile infatti a cogliere le debolezze nel suo padrone e ad approfittarne immediatamente, riuscendo ad imporsi senza darlo a vedere. Attenzione però a non urtare la sua sensibilità: il Pumi è alquanto suscettibile ai modi bruschi e nervosi.
Paese di origine: Ungheria



A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
cani da pastore e bovari
cani gruppo 1
cani pinscher, schnauzer, molossidi e bovari svizzeri
cani gruppo 2
cani terrier
cani gruppo 3
cani bassotti
cani gruppo 4
cani tipo spitz e tipo primitivo
cani gruppo 5
segugi e per pista di sangue
cani gruppo 6
cani da ferma
cani gruppo 7
cani da riporto, da cerca, da acqua
cani gruppo 8
cani da compagnia
cani gruppo 9
cani levrieri
cani gruppo 10
Notizia stampata il 19 Nov 2017 su www.animalinelmondo.com il portale al servizio degli animali